Al via la presentazione delle domande di finanziamento a tasso agevolato per l’efficientamento degli edifici scolastici. A disposizione vi sono 350 milioni di euro.

Beneficiari sono i soggetti pubblici competenti ai sensi della normativa vigente in materia di immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica (compresi gli asili nido) e all’istruzione universitaria.
L’intervento prevede la concessione di prestiti a tasso agevolato – allo 0,25% – a fronte di interventi di incremento dell’efficienza energetica degli edifici scolastici e universitari, avvalendosi della Cassa depositi e prestiti S.p.A. quale soggetto gestore del fondo. L’accesso ai finanziamenti avviene sulla base di una diagnosi energetica comprensiva di certificazione energetica.

Le domande di ammissione dovranno essere inviate, a pena di irricevibilità, al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare – Direzione per il Clima e l’Energia ed in copia alla Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. dalla data di pubblicazione dell’avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 25 giugno- e fino alle ore 17 del 25 settembre 2015.