Tempo di lettura: 1 minuto

E’ stato pubblicato il decreto interministeriale che sblocca 350 milioni per lavori di efficientamento energetico nelle scuole. Beneficiari sono i soggetti pubblici competenti ai sensi della normativa vigente in materia di immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica (compresi gli asili nido) e all’istruzione universitaria.

L’intervento prevede la concessione di prestiti a tasso agevolato – allo 0,25% – a fronte di interventi di incremento dell’efficienza energetica degli edifici scolastici e universitari, avvalendosi della Cassa depositi e prestiti S.p.A. quale soggetto gestore del fondo.

L’importo massimo finanziabile per singolo edificio non può superare i 2 milioni di euro, mentre la durata massima del finanziamento non può essere superiore ai 20 anni.
L’accesso ai finanziamenti avviene sulla base di una diagnosi energetica comprensiva di certificazione energetica.

Le domande potranno essere presentate fino al novantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione in Gazzetta ufficiale (13 maggio 2015).
Le domande saranno soddisfatte secondo l’ordine cronologico d’arrivo, farà fede la data e l’orario riportato nella ricevuta di accettazione rilasciata dal provider di posta certificata del Ministero dell’Ambiente.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *