In occasione del festival di antropologia del contemporaneo Dialoghi sull’uomo, che si doveva svolgere a Pistoia questo fine settimana, viene trasmessa una intervista a Sebastião Salgado, un appello al governo, al congresso e alla corte suprema del Brasile e alle autorità per agire rapidamente per evitare il contagio da coronavirus alle comunità dei nativi che vivono nelle zone remote dell’Amazzonia. Comunità che hanno già sofferto a causa delle foreste in fiamme e dei fiumi avvelenati.

Sui canali social del festival verrà trasmessa un’intervista di Roberto Koch a Sebastião Salgado, per tutelare gli indigeni dell’Amazzonia dal rischio di genocidio che la diffusione del Coronavirus potrebbe causare.

Una lunga emozionante intervista concessa in esclusiva a Dialoghi sull’uomo da uno dei più grandi fotografi al mondo, di cui è in corso a Pistoia la mostra fotografica Exodus. In cammino sulle strade delle migrazioni. Sebastião Salgado partendo dal suo appello per salvare gli indigeni dell’Amazzonia dal Coronavirus, ripercorre il suo lungo e appassionato rapporto con questa parte del Brasile a cui da tanti anni dedica il suo lavoro e attenzione. Mai come in questa intervista si comprende come il suo sia uno sguardo antropologico, che lo ha sempre portato a occuparsi dei grandi temi legati all’essere umano e alla sua vita sul pianeta.

Il racconto della preparazione delle sue spedizioni in Amazzonia, le difficoltà iniziali, il lavoro sul campo con gli indigeni, la felicità che ha provato a contatto con queste popolazioni prive di sovrastrutture, rendono questa testimonianza un documento straordinario. “Queste popolazioni indigene fanno parte della straordinaria storia della nostra specie. La loro scomparsa sarebbe una tragedia estrema per il Brasile e una perdita immensa per l’umanità. Non c’è tempo da perdere. È questo il rischio che corrono le popolazioni indigene se non si prendono provvedimenti urgenti” dice Sebastião Salgado.Il video è stato realizzato in occasione dell’appello lanciato dal fotografo brasiliano al governo, al congresso e alla Corte Suprema del Brasile, per tutelare gli indigeni dell’Amazzonia dal rischio di genocidio che la diffusione del Coronavirus potrebbe causare.

Il festival di antropologia del contemporaneo Dialoghi sull’uomo non lascia solo il suo pubblico, anche se quest’anno non sarà possibile affollare le piazze e i teatri di Pistoia a causa dell’emergenza sanitaria: i Dialoghi stanno pubblicando sui social da inizio marzo una serie di contributi  dei relatori e hanno organizzato conferenze in streaming e contributi video nelle giornate che erano

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome