Dopo la sconfitta rimediata nel turno infrasettimanale sul campo della capolista Rekico Faenza, seconda trasferta consecutiva in terra romagnola per i cremonesi della Juvi Ferraroni Cremona che domenica 28 Ozzano Emilia per la 5ª giornata di andata.

La squadra emiliano-romagnola attualmente si trova a pari merito con la formazione cremonese con 4 punti all’attivo, frutto di 2 vittorie (a Crema all’esordio ed in casa nel derby contro il fanalino di coda Orva Lugo di Romagna) ed altrettante sconfitte rimediate a Padova contro l’Antenore Energia e 3 giorni fa sul campo dell’Agribertocchi Orzinuovi. La squadra viaggia ad una media di 72.8 punti realizzati, mentre a livello difensivo è una delle peggiori con 77.5 punti subiti.

Sul fronte atleti la compagine allenata dal riconfermato coach Federico Grandi può vantare giocatori che in passato hanno militato nelle serie maggiori ad iniziare dal lungo Gigi Dordei che ha giocato per molte stagioni in serie A ed attualmente miglior realizzatore con una media di 19 punti, poi troviamo la giovane ala Folli, l’esperta ala Agusto, la guardia Corcelli, il playmaker Chiusolo e la new entry Mastrangelo giovane playmaker lo scorso anno in forza alla Baltur Benedetto XIV Cento.

A completare l’organico troviamo i vari Masrè, Morara, Salvardi, Ranocchi, il lungo Klyuchnyuk lo scorso anno a Fiorenzuola d’Arda in C Gold e Giannasi. Per quanto riguarda le ultime notizie coach Brotto con ogni probabilità farà esordire il rientrante Bona che prenderà il posto del giovane Dolzan; mentre la gara sarà diretta da Grappasonno di Lanciano (CH) e De Ascentis di Giulianova (TE).

OZZANO EMILIA (PALASPORT 2 GIUGNO ORE 18)
SINERMATIC OZZANO EMILIA: 5 Salvardi, 6 Folli, 8 Masrè, 9 Morara, 10 Chiusolo, 11 Mastrangelo, 12 Corcelli, 14 Giannasi, 15 Ranocchi, 18 Klyuchnyk, 21 Dordei, 23 Agusto. All.: Grandi.
JUVI FERRARONI CREMONA: 6 Bona, 7 Manini, 8 Ndiaye, 11 Belloni, 12 Vacchelli, 16 Veronesi, 23 Esposito, 24 Sipala, 34 Perotti, 47 Speronello, 71 Contini, 88 Valenti. All.: Brotto.
ARBITRI: Grappasonno di Lanciano (CH) e De Ascentis di Giulianova (TE).