Tempo di lettura: 3 minuti

Cremona – Seconda vittoria interna consecutiva nel giro di pochi giorni per la Juvi Ferraroni Cremona, che dopo aver sconfitto nel turno infrasettimanale la vice capolista Rekico Faenza concede il bis e supera senza grossi problemi i bolognesi della Sinermatic Ozzano Emilia con il punteggio finale di 81 a 59 e si mantiene in piena zona playoff.

Per questa gara coach Gigi Brotto recupera Valenti che prende il posto di Sipala, mentre deve rinunciare a Perotti e Contini infortunati e schiera lo starting five composto da Bona, Belloni, Veronesi, Esposito e Valenti; mentre dall’altra parte coach Grandi reduce da 4 sconfitte consecutive deve rinunciare all’infortunato Folli e risponde con Chiusolo, Mastrangelo, Galassi, Klyuchnyk ed Agusto.

La gara vede un inizio con mani freddissime da ambo le parti e dopo 5’ il punteggio è di 3 ad 8, poi grazie ad una tripla di Esposito la Ferraroni pareggia i conti a quota 8, mentre il tempo si chiude con il canestro di Chiusolo che fissa il punteggio sul risultato di 8 a 10.

Nel 2° periodo parte bene la Ferraroni e Veronesi opera il sorpasso sul 13 a 10, poi per qualche minuto si procede in sostanziale equilibrio sino a quando si scatena la premiata ditta Valenti-Esposito che regala il primo mini allungo locale sul 22 a 15 al 16’, costringendo coach Grandi al time out. Alla ripresa del gioco si scatenano Esposito e Vacchelli che piazzano triple che mandano gli amaranto oro avanti di 13 lunghezze sul punteggio di 33 a 20; poi leggero recupero ospite e Galassi riporta la Sinermatic a -7, ma nel finale una tripla di Speronello manda le 2 squadre all’intervallo sul punteggio di 36 a 26.

Al rientro dagli spogliatoi dopo che nell’intervallo è stato Sadik Ndiaye Ababacar per i 1000 punti in maglia juvina, i padroni di casa allungano ancora e grazie ad una buona difesa raggiungono un vantaggio di 17 lunghezze sul punteggio di 51 a 34 al 25’, costringendo coach Grandi all’ennesimo time out riparatore. Al rientro in campo Dordei viene sanzionato di un fallo tecnico, poi nel finale altro allungo locale con vantaggio di 25 lunghezze sul punteggio di 59 a 34 e 3° quarto chiuso sul punteggio di 63 a 41.

Nell’ultima frazione si parte con la tripla di Manini che riporta la Ferraroni a +25, poi leggero recupero ospite sino a -16, e si chiude con l’espulsione per doppio fallo tecnico di un non pervenuto Dordei, l’esordio del baby Perini ed i cremonesi che vincono con uno scarto di oltre 20 lunghezze.

JUVI FERRARONI CREMONA-SINERMATIC OZZANO EMILIA 81-59
PARZIALI: 8-10, 36-26, 63-41
JUVI FERRARONI CREMONA: Bona 16, Manini 7, Ndiaye 4, Belloni 4, Vacchelli 11, Veronesi 5, Cusinato, Esposito 14, Perini, Speronello 3, Valenti 15. All.: Brotto.
Nessuno uscito per 5 falli.
SINERMATIC OZZANO EMILIA: Salvaderi 3, Masrè n.e., Morara, Chiusolo 9, Mastrangelo 10, Corcelli 6, Galassi 7, Ranocchi 3, Klyuchnyk 13, Dordei 2, Agusto 6. All.: Grandi.
Uscito per 5 falli: Klyuchnyk 38’ (76-56), falli tecnici a Dordei 26’ (54-34) e 35’ (69-50), espulso Dordei 35’ (69-50) per doppio fallo tecnico.
ARBITRI: Spessot di Fogliano Redipuglia (GO) e Secchieri di Venezia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *