Tempo di lettura: 2 minuti

Nella 29ª giornata, quattordicesima del girone di ritorno è festa grande a Sesto San Giovanni per la promozione in serie A1 della Multimedica Geas Sesto San Giovanni (Galbiati 19) che vincendo nettamente in terra sarda sul campo della pericolante Techfind San Salvatore Selargius (Gagliano 16) mantiene 4 punti di vantaggio sull’inseguitrice B&P Autoricambi Costa Masnaga quando mancano 40’ al termine della regular season.

Per quanto riguarda la piazza d’onore sarà decisiva l’ultima giornata in programma nel weekend per stabilire anche chi tra le lecchesi e l’Alpo Villafranca sarà alle spalle dell’imprendibile capolista milanese. Come detto immediato riscatto della B&P Autoricambi Costa Masnaga (Rulli 16 punti e 10 rimbalzi) che supera nettamente in casa le sarde del Cus Cagliari (Rossi 9), mentre le scaligere dell’Ecodent Alpo Villafranca (Dell’Olio 16) piegano in casa le milanesi de Il Ponte Casa d’Aste San Gabriele Milano (Toffali 12).

Alle spalle della compagine veneta troviamo “a tiro” le piemontesi dell’Ecoprogram Castelnuovo Scrivia (Madonna 24 con 6 su 6 da 3 punti) che si impone in trasferta sul campo della pericolante G&G International Pordenone (Zecchini 23) e stacca la Tecmar Crema (Nori 13) che cade sul campo della pericolante Fanola San Martino di Lupari (Profaiser 17). Fanola si trova ora a soli 2 punti di vantaggio sul terzetto composto da Rittmeyer Giants Marghera, Velcofin Vicenza e Il Ponte Casa d’Aste San Gabriele Milano.

Le veneziane (Cecili 14) piegano in casa il pericolante Il Carosello Carugate (Zelnyte 12), mentre le beriche (Brcaninovic 21) cadono in casa per mano della Fassi Gru Albino (Joseph 18 punti e 14 rimbalzi) alla 7ª vittoria consecutiva, mentre le milanesi di coach Pinotti cedono in trasferta per mano dell’Ecodent Alpo Villafranca.

Alle spalle di questo terzetto troviamo la Delser Udine che a sua volta precede la Fassi Gru Albino come detto in serie positiva da 7 giornate. Per quanto riguarda la zona calda della classifica importante vittoria casalinga della Itas Alperia Bolzano (Fall 21) che supera tra le mura amiche la Delser Udine (Mancabelli-Vicenzotti e Romano 10) che stacca di 2 punti il Fanola San Martino di Lupari che battendo la Tecmar Crema è ad un passo dalla salvezza ed aggancia a quota 14 punti la Techfind San Salvatore Selargius ed il Cus Cagliari e che si giocheranno le residue chances salvezza insieme alla G&G International Pordenone ed Il Carosello Carugate.

CONDIVIDI
Roberta Mobini
Nata e cresciuta a Leno. Entro a far parte di Popolis dal primo agosto 2016. Studio Scienze matematiche all'Università Cattolica di Brescia. Estremamente curiosa, le mie passioni sono la lettura, l'attività fisica e soprattutto gli animali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *