Tempo di lettura: 2 minuti

Nella 14ª giornata di andata del campionato di serie A2 femminile si sfalda il terzetto di testa che si riduce ad un duo. Al comando troviamo la coppia composta da Ecodent Alpo Villafranca e B&P Autoricambi Costa Masnaga; le scaligere (Vespignani 13) passano in trasferta sul campo della Polyglass Ponzano Veneto (Zecchini 12), mentre le lecchesi (Baldelli 19) vincono a fatica contro la pericolante Fanola San Martino di Lupari (Profaiser 14).

Alle spalle della coppia veneta-lombarda troviamo la Parking Graf Crema (Melchiori 14) che cade dopo un overtime sul difficile campo della Delser Cric Udine (Ljubenovic 19), mantenendo 2 punti di vantaggio sulla coppia piemontese composta da Autosped Castelnuovo Scrivia ed Akronos Moncalieri. Le alessandrine (Pieropan 20) cadono di misura in trasferta sull’ostico campo del Giants Marghera (Toffolo 27), mentre le torinesi (Grigoleit 23) cadono in casa per mano della rinnovata Il Ponte Casa d’Aste SanGa Milano (Zagni 17), nella quale ha fatto il suo esordio la new entry spagnola Royo Torres autrice di 12 punti.

Appena sotto troviamo, come detto, la Delser Cric Udine che supera nel match clou di giornata l’ex capolista Parking Graf Crema, staccando così di 2 punti la Velcofin InterLocks Vicenza (Colombo 15) che cede di misura tra le mura amiche nello scontro diretto contro la Itas Alperia Bolzano (Xela 16) che grazie a questo successo aggancia a quota 16 punti la formazione berica.

Scendendo nella classifica troviamo il Giants Marghera che supera in casa l’Autosped Castelnuovo Scrivia, mentre nella zona calda della classifica importanti vittorie per Il Carosello Carugate ed Il Ponte Casa d’Aste SanGa Milano. Le carugatesi (Maffenini 17) piegano nel derby il fanalino di coda Scs Varese ’95 (Premazzi 16), mentre le milanesi come detto in precedenza vincono a sorpresa sul campo dell’Akronos Moncalieri e staccano di 2 punti la coppia veneta composta da Fanola San Martino di Lupari sconfitta a Costa Masnaga e la Polyglass Ponzano Veneto superata a domicilio dalla capolista Ecodent Alpo Villafranca. Infine vittoria di misura casalinga per la Fassi Gru Edelweiss Albino (Iannucci 23) che supera nello scontro salvezza le Acciaierie Valbruna Bolzano (Mossong 22) e staccano le dirette rivali che chiudono la classifica insieme alla Scs Varese ’95.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *