Nella 2ª giornata di ritorno del campionato di serie A2 femminile continua la marcia al comando della capolista Multimedica Geas Sesto San Giovanni (Galbiati 25) che passa anche sull’ostico campo della Delser Udine (Vicenzotti e Da Pozzo 14) e mantiene 4 punti di vantaggio sulla vice capolista B&P Autoricambi Costa Masnaga (Rulli 13), la quale vince nettamente in casa contro il fanalino di coda Fanola San Martino di Lupari (Meroi 8) e tiene a leggera distanza l’Ecodent Alpo Villafranca (Zampieri 23) che passa in volata sul difficile campo del San Salvatore Selargius (Arioli 16).

Alle spalle della compagine scaligera troviamo l’altra sorpresa della stagione, vale a dire l’Ecoprogram Castelnuovo Scrivia (Madonna 17) che vince nettamente in trasferta sul campo del pericolante Il Carosello Carugate (Albano 17) e precede il terzetto composto da Velcofin Vicenza, Tec-Mar Crema e San Gabriele Milano. Le beriche (Brcaninovic 23 punti e 10 rimbalzi) cedono in casa contro le milanesi de Il Ponte Casa d’Aste San Gabriele Milano (Guarneri 19 punti e 13 rimbalzi), mentre le ragazze di coach Sguaizer (Nori 17) cedono nei secondi finali sul campo della pericolante Fassi Gru Albino (Joseph 14 punti e 18 rimbalzi), in una gara caraterizzata dalle scarse percentuali da ambo le parti e vengono raggiunte dalle milanesi de Il Ponte Casa d’Aste San Gabriele Milano che si aggiudicano lo scontro diretto in terra veneta.

Nell’altra parte della classifica, importante vittoria casalinga del Giants Marghera (Pieropan 16) che si impone sulle isolane del Cus Cagliari (Rossi 19), reduci da 2 vittorie consecutive e staccano l’altra compagine sarda vale a dire il San Salvatore Selargius che cede nei secondi finali in casa contro l’Ecodent Alpo Villafranca e mantengono 2 punti di vantaggio sulla coppia Fassi Gru Albino e G&G International Pordenone entrambe vincenti. Le seriane superano nei secondi finali nel derby lombardo le “cugine” della Tecmar Crema, mentre le friulane (Togliani 20) si aggiudicano il delicato scontro salvezza superando in trasferta l’Itas Alperia Bolzano (Matic 14) che rimane ferma a quota 8 punti insieme a Carugate e Cus Cagliari e precedono il fanalino di coda Fanola San Martino di Lupari.