Tempo di lettura: 2 minuti

Nella 22ª giornata, undicesima del girone di ritorno altre 3 gare fermate causa Covid-19 e tra queste l’atteso big match tra la capolista Parking Graf Crema e Vicenza, in programma nella città berica.

Del rinvio della squadra cremasca ne ha approffittato l’immediata inseguitrice, ovvero la Delser Crich Udine (Cvijanovic 20) che supera in trasferta l’Alperia Bolzano (Fall 19), mentre sul gradino più basso del podio troviamo l’Akronos Moncalieri, anche lei stoppata dal Covid che doveva affrontare nel derby l’Autosped Castelnuovo Scrivia.

Delle 2 piemontesi ne ha preso giovamento la Drain by Ecodem Alpo Villafranca (Conte 22) che si impone in rimonta sul campo del fanalino di coda Fanola San Martino di Lupari (Beraldo e Peserico 12) che per la 3ª volta in questa stagione cade in casa dopo un overtime, dilapidando un vantaggio di 16 lunghezze, dopo aver concesso nel 2° quarto solo 2 punti alle scaligere.

Appena sotto la compagine veronese troviamo, in forte ascesa, anche le milanesi de Il Ponte Casa d’Aste SanGa Milano (Toffali 16) che superano nel derby lombardo le mantovane del MantovAgricoltura San Giorgio 2000 (Pastore 12) che a causa di questa sconfitta non riescono ad agganciare Vicenza e vengono raggiunte in classifica da Sarcedo.

Le vicentine (Viviani 15) superano in casa, nel derby veneto, la Schiavon Ponzano Veneto (Iannucci 16), ormai in caduta libera, e rimane a pari merito in classifica all’Alperia Bolzano ed alle bergamasche dell’Edelweiss Albino, anch’essa bloccata dal Covid che gli ha fatto saltare l’atteso derby lombardo con la Blackiron Carugate che in caso di successo agganciava in classifica le seriane, Ponzano Veneto e Club Bolzano.

A chiudere la classifica troviamo le padovane del Fanola San Martino di Lupari che salvo sorprese sono ad un passo dalla retrocessione diretta in serie B.