Tempo di lettura: 5 minuti

Nella 4ª giornata della fase ad orologio continua il braccio di ferro al vertice tra la Moncada Group Agrigento e la Bakery Piacenza, in attesa dello scontro diretto in programma domenica in terra piacentina. I siciliani (Chiarastella 18) vincono senza grossi problemi tra le mura amiche contro la Missoltino.it Olginate (Giannini 20), mentre i piacentini (Planezio 19) recuperano un passivo di 17 lunghezze a fine 1° quarto e passano nei secondi finali sul non facile campo della Ltc Sangiorgese (Bianchi 21). A chiudere il podio troviamo la Vaporart Bernareggio che reduce dal vincente recupero infrasettimanale contro la Mg.K.Vis Piadena concede il bis superando a fatica tra le mura amiche la Alberti & Santi Fiorenzuola d’Arda grazie ai 19 punti di Aromando, mentre per i valdardesi non sono bastati i 20 punti di Allodi. Ai piedi del podio troviamo la coppia composta da Elachem Vigevano con una gara in meno e Green Up Crema; i ducali (Tassone 18) passano di misura sull’ostico campo dell’Allianz Bologna (Fontecchio 21), mentre i ragazzi di coach Eliantonio (Venturoli 18) passeggiano sui resti di una rimaneggiata Mg.K.Vis Piadena (Chinellato 15).

Appena sotto troviamo la Omnia Pavia (Torgano 17) che si impone di misura sul non facile campo della Keos Ragusa (Mastroianni 16) e precedono a loro volta la Ju.Vi. Ferraroni Cremona (Antrops 23 con 7 su 11 da 3 punti) che vince nei secondi finali sull’ostico campo della Fidelia Torrenova (Di Viccaro 16) a cui non riesce una rimonta da -21 e chiudono solo a -6 dopo essersi riportata nel finale a -2.

A chiudere la zona playoff troviamo la Allianz Bank Bologna che cede nei secondi finali in casa contro la Elachem Vigevano e mantiene 2 punti di vantaggio sulla Keos Ragusa sconfitta di misura tra le mura amiche contro la Omnia Pavia e che a loro volta vengono raggiunte dalla Coelsanus Varese (Allegretti 28) che supera in trasferta il fanalino di coda Mantia Group Palermo (Guerra 19). In zona playout continua il momento negativo per la Missoltino.it Olginate, Ltc Sangiorgese, Mg.K.Vis Piadena, Fidelia Torrenova ed Alberti & Santi Fiorenzuola d’Arda, mentre è sempre più a rischio la permanenza in cadetteria del fanalino di coda Mantia Group Palermo.

Crema (Cremona) – Continua il buon momento di forma della Green Up Crema che davanti al pubblico di casa supera in maniera straripante la Mg.K.Vis Piadena con il punteggio finale di 93 a 55, e rimane agganciata al treno playoff; mentre i casalaschi rimangono sempre più invischiati nella lotta playout.

Per questa gara coach Eliantonio lascia a riposo precauzionale Pederzini e Montanari e schiera lo starting five composto da Leardini, Drocker, Del Sorbo, Arrigoni e Venturoli; mentre dall’altra parte coach Perucchetti è costretto ancora una volta a schierare una formazione ampiamente rimaneggiata causa le assenze per Covid-19 di Malagoli, Tiberti e Calò ai quali si aggiungono gli infortunati Strautmanis e De Bettin e schiera lo starting five composto da Ferrazzi, Tinsley, Giovara, l’ex di turno Motta e Chinellato.

Dopo l’iniziale 2 a 4 firmato da Giovara e Chinellato, gli ospiti subiscono la lenta ma progressiva cavalcata vincente dei leoni indomabili che minuto dopo minuto aumentano il bottino e chiudono il 1° quarto sul punteggio di 29 a 12. Il copione non cambia nemmeno nel 2° periodo con i rosanero che arrivano ad avere un vantaggio di 25 lunghezze con 4 punti di Venturoli sul 44 a 19, mentre il tempo si chiude sul punteggio di 51 a 27 con un canestro dell’ex Motta.

Al rientro dagli spogliatoi la Green Up mantiene sempre un buon vantaggio, poi ad un certo i ragazzi di coach Eliantonio si spengono per un paio di minuti e Motta con 5 punti consecutivi riporta la Mg.K.Vis a -16 sul 61 a 45 al 27’. Poco dopo 2 triple consecutive di Perez e del giovane Bonvini e nei secondi finali 4 punti filati di Trentin chiudono il 3° periodo sul punteggio di 71 a 47. Negli ultimi 10 minuti la Mg.K.Vis non segna per quasi 7 lunghi minuti, poi Cavagnini sblocca i suoi ma nel finale è ancora Bonvini che spinge i padroni di casa al massimo vantaggio della serata sul 93 a 50 quando mancano solo 2 minuti alla fine. Nel finale Trevisi e Malaggi chiudono il match sul 93 a 55.

GREEN UP CREMA-MG.K.VIS PIADENA 93-55
PARZIALI: 29-12, 51-27, 71-47
GREEN UP CREMA: Leardini 17, Perez 8, Drocker 16, Del Sorbo 3, Dosen 12, Bonvini 7, Arrigoni 4, Pederzini n.e., Venturoli 18, Montanari n.e., Trentin 8, Galvano. All.: Eliantonio.
Nessuno uscito per 5 falli.
MG.K.VIS PIADENA: Ferrazzi, Malaggi 2, Tinsley 10, Trevisi 5, Giovara 6, Motta 14, Cavagnin 3, Chinellato 15. All.: Perucchetti.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo antisportivo a Cavagnini 38’ (87-50).
ARBITRI: Suriano di Torino e Zaniboni di Bologna.

Torrenova (ME) – Una Ju.Vi. Ferraroni Cremona a tratti convincente passa nel finale sul difficile campo della Fidelia Torrenova con il punteggio finale di 77 a 71, e rimane agganciata al treno playoff.

Senza l’infortunato Touré e con Bona ed Antrops a mezzo servizio coach Crotti schiera lo starting five composto da Mercante, Antrops, Bona, Masciarelli e Crescenzi; mentre dall’altra parte coach Bartocchi alla prima in casa dopo l’esonero di coach Condello risponde con Bolletta, Gloria, Di Viccaro, Perin e Galipò.

La gara dopo un inizio punto a punto con l’unico vantaggio interno a firma di Galipò, nel finale vede il deciso allungo dei gigliati che trascinati da Antrops e Varaschin chiudono il 1° periodo sul punteggio di 14 a 27. Nella 2ª frazione si scatena Milovanovikj ed il vantaggio aumenta sino a sfiorare le 20 lunghezze che gli permettono di andare all’intervallo sul risultato di 32 a 51.

Al rientro dagli spogliatoi la Ferraroni cala di intensità e la Fidelia ne approfitta con Perin e Di Viccaro per rientrare in partita ed il 3° periodo si chiude sul punteggio di 51 a 61. Nell’ultima frazione continua il forcing dei padroni di casa e Gloria riporta i suoi a -2 sul 65 a 67 38’. Il finale è vietato ai deboli di cuore, a 29” dalla fine Perin con 2 tiri liberi riporta i suoi a -2 poi lo stesso giocatore sull’azione successiva commette il 5° fallo personale su Antrops che dalla lunetta sigla il +4. Subito dopo una palla persa nei secondi conclusivi, Bona dalla lunetta arrotonda chiudendo il match sul 71 a 77.

FIDELIA TORRENOVA-JU.VI. FERRARONI CREMONA 71-77
PARZIALI: 14-27, 32-51, 51-61
FIDELIA TORRENOVA: Bolletta 2, Gloria 15, Ferrarotto 1, Di Viccaro 16, Klanskis, Romagnolo n.e., Saccone n.e., Lasagni 12, Mazzullo 1, Perin 10, Galipò 14. All.: Bartocci.
Uscito per 5 falli: Perin 40’ (71-75), tecnico a Bolletta 35’ (54-65).
JU.VI. FERRARONI CREMONA: Milovanovikj 12, Mercante 2, Antrops 23, Bona 11, Vacchelli 3, Masciarelli 7, Varaschin, Crescenzi 2, Giulietti n.e., Bonavida n.e., Klyuchnyk 8. All.: Crotti.
Uscito per 5 falli: Klyuchnyk 36’ (57-67).
ARBITRI: Picchi di Ferentino (FR) e Marcelli di Roma.