Nella 3ª giornata di andata continua la marcia al comando della capolista imbattuta Bologna 2016 (Conti 24) che supera in trasferta la Ltc Sangiorgese a cui non sono bastati i 24 punti del bomber Bianchi.

Alle spalle della compagine emiliana troviamo il terzetto composto dalla formazione milanese, la Green Up Crema e l’ex capolista Moncada Group Agrigento che si sono affrontate nello scontro diretto. A sorpresa si è imposta la compagine di coach Eliantonio trascinata dai 17 punti di Pederzini, ma soprattutto dalle triple del Mvp Venturoli che insieme a Drocker ha piazzato il break decisivo a metà 4° quarto; mentre per i padroni di casa non sono bastati i 20 punti a testa della coppia Saccaggi e dell’ex di turno Rotondo; nel derby siciliano invece il Green Palermo 99 prossimo avversario di Del Sorbo e compagni si è imposto senza problemi contro il fanalino di coda Cestistica Torrenovese grazie ai 28 punti di Caronna ed i 23 dell’ex Gilbertina Soresina Guerra, mentre per la compagine messinese Di Viccaro ha chiuso con 23 punti.

Insieme alla formazione palermitana ed alla Ltc Sangiorgese troviamo anche la Keos Ragusa (Idrissou 17) che ha sorpresa ha sconfitto l’imbattuta Vaporart Bernareggio a cui non sono bastati i 20 punti di Aromando.

Di seguito il commento alla partita che ha visto impegnata la Green Up Crema lo scorso weekend fuori casa.

Porto Empedocle (AG) – Vittoria a sorpresa della Green Up Crema che espugna con merito il campo della capolista imbattuta Moncada Group Agrigento con il punteggio finale di 76 ad 85, e grazie a questo successo aggancia in classifica la formazione siciliana.

Per questa gara delicata in terra sicula coach Eliantonio deve rinunciare una volta all’infortunato Perez e con Leardini a mezzo servizio causa una distorsione alla caviglia rimediata 7 giorni or sono in casa contro Ragusa, schiera lo starting five composto da Trentin, Pederzini, Arrigoni, Del Sorbo e Drocker; mentre dall’altra parte coach Catalani risponde con l’ex di turno Rotondo, l’ex juvino Veronesi, Saccaggi, Chiarastella e Grande con l’ex Sanse Cremona Ragagnin in panchina.

La partita vede un buon inizio dei padroni di casa che grazie a 2 triple di Grande si invola sul 6 a 0, ma la Green Up non si scompone e dopo essere stata sotto di 8 lunghezze sul 12 a 4 con la tripla di Veronesi recupera con lo scatenato Pederzini che riporta i suoi a -1, poi altro mini allungo dei locali (massimo 4-5 lunghezze) e con Crema che recupera colpo su colpo e nel finale di tempo Leardini ed Arrigoni con un gioco da 3 punti impattano chiudendo la scoppiettante 1ª frazione sul 24 pari. Nella 2ª frazione di gara si continua con i padroni di casa sempre avanti con vantaggi minimi, poi al 15′ capitan Del Sorbo porta avanti la Green Up sul 33 a 34 al 15′ per poi allungare leggermente sino ad un vantaggio di 5 lunghezze con un gioco da 3 punti di Venturoli, ma i padroni di casa impiegano pochi minuti per ribaltare il punteggio ed il solito Grande manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 45 a 42.

Al rientro dagli spogliatoi si continua in sostanziale equilibrio con leggeri vantaggi dei padroni di casa sino al suono della sirena che sancisce la fine del 3° periodo chiuso in vantaggio dalla Moncada per 64 a 61. Negli ultimi 10′ la Green Up compie la sua impresa piazzando un parziale di 0 a 14 toccando il massimo vantaggio della serata sul 64 a 75 grazie alle triple del Mvp Venturoli e Drocker ed il piazzato di Montanari al 34′. Poco dopo reazione d’orgoglio dei padroni di casa e con 2 triple di Saccaggi ed un canestro di Veronesi si riporta a -3, ma la Green Up mantiene i nervi saldi e nel finale Pederzini con 2 tiri liberi mette la parola fine al match.

MONCADA GROUP AGRIGENTO-GREEN UP CREMA 76-85
PARZIALI: 24-24, 45-42, 64-61
MONCADA GROUP AGRIGENTO: Rotondo 20, Peterson, Bellavia n.e., Veronesi 16, Saccaggi 20, Ragagnin, Chiarastella 6, Indelicato n.e., Tartaglia n.e., Cuffaro 1, Grande 13, Majer n.e. All.: Catalani.
Uscito per 5 falli: Rotondo 40′ (74-83).
GREEN UP CREMA: Leardini 2, Trentin 6, Montanari 6, Venturoli 12, Pederzini 17, Arrigoni 15, Donati n.e., Bonvini n.e., Dosen 4, Del Sorbo 8, Drocker 15, Sacchelli n.e. All.: Eliantonio.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Giordano di Gela (CL) e Giunta di Ragusa.