Nella 2ª giornata di andata del campionato di serie B maschile girone B1 dominio del fattore campo con 4 vittorie interne su 4.

Al comando a punteggio pieno troviamo la Moncada Group Agrigento che grazie ad una tripla di Saccaggi (24 punti) a 5” dalla fine piega una mai doma e spregiudicata Ltc Sangiorgese trascinata dai 24 punti di Bianchi. Insieme alla compagine sicula troviamo anche la Vaporart Bernareggio 99 e Bologna 2016. I brianzoli (Laudoni 24) superano senza grossi problemi il Green Palermo 99 (Bedetti 15), mentre i felsinei (Myers 23) superano a fatica il fanalino di coda Fidelia Torrenova Aquila dei Nebrodi (Gloria 21).

Alle spalle di questo terzetto troviamo come detto la Ltc Sangiorgese che viene agganciata dalla Green Up Crema (Arrigoni 23) che con qualche patema d’animo specie negli ultimi 2 quarti piega il fanalino di coda Keors Ragusa (Mastroianni 21).

Ancora ferme al palo come detto la Green Palermo, la Keors Ragusa e la Fidelia Torrenova Aquila dei Nebrodi.

Nel prossimo turno match clou a Porto Empedocle dove i padroni di casa della Moncada Group Agrigento riceveranno la Green Up Crema, mentre a Palermo andrà in scena il derby con la Cestistica Torrenovese con una delle 2 formazioni che potranno brindare alla prima vittoria stagionale. Chiuderà la giornata il match tra Sangiorgese e Bologna 2016.

Ma intanto per questo turno, ecco il resoconto della partita disputata tra Green Up Crema e Keos Ragusa:

CREMA – Pronto riscatto della Green Up Crema che davanti al pubblico amico della Cremonesi supera i siciliani della Keos Ragusa con il punteggio finale di 79 a 67 e si guadagna i primi 2 punti stagionali.

Per questa gara coach Eliantonio deve rinunciare al lungodegente Perez e schiera lo starting five composto da Pederzini, Arrigoni, Del Sorbo, Drocker e Trentin; mentre dall’altra parte coach Bocchino ex CT della Nazionale maggiore femminile risponde con Stefanini, l’ex di turno Sorrentino, Mastroianni, Idrissou e Ianelli.

La gara vede un inizio sul velluto per la Green Up che grazie ad un ottimo gioco di squadra e le buone percentuali domina il 1° periodo chiudendo a +17 sul risultato di 29 a 12.

Nel 2° periodo il copione non cambia con gli ospiti che subiscono la verve dei rosanero con Venturoli ed Arrigoni sugli scudi e con i siciliani tenuti a soli 8 punti dal campo ed il tempo si chiude con la Green Up avanti di oltre 30 lunghezze sul punteggio di 52 a 20 e con i padroni di casa che doppiano i rivali al tiro (55% contro il 26%).

Al rientro dagli spogliatoi leggero calo dei leoni indomabili con la Keos che si scatena con Mastroianni che colpisce da ogni posizione e Ragusa ne approfitta per riportarsi sino a -18, ma nel finale capitan Del Sorbo ed il solito Arrigoni chiudono la 3ª frazione sul punteggio di 66 a 45.

Negli ultimi 10′ Trentin dalla lunetta riporta la Green Up a +22, poi improvvisamente i ragazzi di coach Eliantonio si rilassano paurosamente e Ragusa ne approfitta con Chessari e Mastroianni per accorciare ulteriormente le distanze sino ad arrivare a -10 a pochi secondi dal termine con un canestro di Idrissou, ma sul capovolgimento di fronte Iurato commette il suo 5° fallo personale su Drocker che non sbaglia i 2 tiri liberi chiudendo il match sul 79 a 67 finale.

Per la Green Up buon gioco di squadra con 4 atleti in doppia cifra; Mvp della serata Arrigoni che ha chiuso con 23 punti, seguito da Mastroianni che si è fermato a quota 21 e miglior marcatore dei ragusani. Nel prossimo turno come ripetiamo altro esame di siciliano con la lunga trasferta in quel di Agrigento contro una delle favorite alla promozione in serie A2.

GREEN UP CREMA-KEOS RAGUSA 79-67
PARZIALI: 29-12, 52-20, 66-45
GREEN UP CREMA: Leardini 2, Montanari, Venturoli 13, Mercado n.e., Pederzini 4, Arrigoni 23, Donati n.e., Bonvini, Dosen 2, Del Sorbo 14, Drocker 13, Trentin 8. All.: Eliantonio.
Uscito per 5 falli: Del Sorbo 38′ (73-58).
KEOS RAGUSA: Chessari 11, Ferlito n.e., Stefanini, Canzonieri, Salafia n.e., Sorrentino 7, Kitsing 1, Iurato 9, Mastroianni 21, Dinatale n.e., Idrissou 10, Ianelli 8. All.: Bocchino.
Uscito per 5 falli: Iurato 40′ (77-67).
ARBITRI: Rezzoagli di Rapallo (GE) e Cattani di Genova.