Nella 7ª giornata ultima del girone di andata continua la marcia in testa alla classifica dell’imbattuta capolista Elachem Vigevano (Rossi 17) che passa di misura al PalaRadi di Cremona contro una volitiva e mai doma Ju.Vi. Ferraroni a cui non sono bastati i 31 punti di Masciarelli, top scorer di giornata. All’inseguimento della compagine lomellina troviamo la Bakery Piacenza (Perin 16) che si aggiudica con qualche difficoltà il derby sul campo della Alberti & Santi Fiorenzuola d’Arda (Maggiotto e Brighi 13) e stacca di 4 punti la compagine juvina.

Alle spalle della formazione cremonese torna al successo la Coelsanus Varese (Allegretti 29) che si impone in casa contro la Riso Scotti Pavia (Rossi 12) che a sua volta rimane intruppata nei bassifondi della classifica insieme alla Alberti & Santi Fiorenzuola d’Arda, la Mg.K.Vis (Malagoli 15) che cade malamente nello scontro diretto sul campo del fanalino di coda Missoltino.it Olginate (Negri 16) nella quale ha esordito positivamente l’ex Crema Luca Brambilla autore al termine di 14 punti.

Cremona – Una generosa Juvi Ferraroni Cremona cade di misura al cospetto della capolista Elachem Vigevano che mantiene la propria imbattibilità stagionale superando al PalaRadi la compagine amaranto-oro con il punteggio finale di 73 a 75, dopo un tempo supplementare.

Per questa gara coach Lottici schiera la stessa formazione di settimana scorsa vista all’opera nel derby a Piadena con lo starting five composto da Masciarelli, Crescenzi, Antrops, Mercante e Bona; mentre dall’altra parte coach Piazza risponde con Bugatti, Gatti, Mazzucchelli, Cucchiaro e Giorgi.

La gara vede subito un buon inizio juvino che grazie a 2 tiri liberi di Klyuchnyk si porta avanti sul 9 a 2 dopo 4′, ma la capolista non cede e recupera punto su punto sino al vantaggio con Bevilacqua, ma nei secondi finali Antrops dopo che in precedenza Rosa aveva sbagliato i 2 tiri liberi del possibile +4 ristabilisce la parità ed il 1 °periodo si chiude sul punteggio di 19 pari. Nel 2°quarto dopo una serie continua di sorpassi e controsorpassi la Elachem trascinata da Rossi opera l’allungo volando dapprima sul 28 a 36 e successivamente va al riposo sul risultato di 31 a 38 con un canestro di Tassone.

Al rientro dagli spogliatoi una tripla di Masciarelli riporta la Ferraroni a -4, poi si continua con i lomellini avanti al massimo di 7 lunghezze ma che successivamente subiscono il ritorno dei padroni di casa che trascinati dall’Mvp Masciarelli che insieme a Mercante e Varaschin ribaltano il punteggio e la 3ª frazione si chiude sul punteggio di 52 a 49. Negli ultimi 10′ la Ferraroni con un gioco da 3 punti di Antrops allunga sul +6, ma la Elachem non molla e grazie ad una tripla di Gatti e 2 tiri liberi di Tassone ristabilisce la parità a quota 57, poi si continua in sostanziale equilibrio si continua in sostanziale equilibrio con Masciarelli che piazza la tripla del 62 pari al 39′, costringendo coach Piazza al time out. Al rientro in campo dopo i canestri di Antrops e Rossi, nei secondi conclusivi succede di tutto; a 35” dalla fine Mazzucchelli riporta avanti gli ospiti, poi sul capovolgimento di fronte Bona con 15” sul cronometro riporta il match in perfetta parità a quota 66, e dopo un time out chiamato da coach Piazza a 3” dalla fine Gatti sbaglia la tripla della vittoria lomellina e manda le 2 formazioni all’overtime. Nell’extra time la Ferraroni non segna per quasi 3′ e la Elachem con 2 triple consecutive di Mazzucchelli si invola a +6, ma i cremonesi non ci stanno e grazie a 2 triple consecutive di Antrops e capitan Vacchelli ribalta il punteggio portandosi a condurre sul 73 a 72, poi sul capovolgimento di fronte un canestro di Rossi riporta avanti i pavesi sul 73 a 74. La gara allora si decide nei secondi conclusivi quando Antrops commette fallo su Rossi che dalla lunetta fa 1 su 2 ma sul capovolgimento di fronte gli amaranto-oro non trovano la via del canestro ma escono comunque a testa alta dal campo. Top scorer della serata Masciarelli autore di 31 punti in 36′ di gioco con 8 su 11 da 2 punti, 3 su 4 da 3 punti e 6 su 8 dalla lunetta. A poche ore dal termine della gara la società juvina ha comunicato che coach Simone Lottici ha rassegnato le proprie dimissioni che sono di natura personale dell’allenatore cremonese – ha riferito lo staff dirigenziale juvino. La società ringrazia Simone per il lavoro svolto e gli augura migliori avventure.

JU.VI. FERRARONI CREMONA-ELACHEM VIGEVANO 73-75
PARZIALI: 19-19, 31-38, 52-49, 66-66
JU.VI. FERRARONI CREMONA: Masciarelli 31, Korsunov, Crescenzi 1, Giulietti, Antrops 17, Vacchelli 3, Bonavida n.e., Mercante 8, Klyuchnyk 2, Bona 5, Varaschin 6, Mombelli n.e. All.: Lottici.
Nessuno uscito per 5 falli.
ELACHEM VIGEVANO: Bugatti, Rosa, Bevilacqua 12, Gatti 12, Tassone 12, Mazzucchelli 15, Cucchiaro 2, Passerini, Tagliavini n.e., Rossi 17, Giorgi 5. All.: Piazza.
Uscito per 5 falli: Giorgi 39′ (61-62).
ARBITRI: Marzo di Lecce e Caldarola di Ruvo di Puglia (BA).

Olginate (LC) – Brutta sconfitta esterna per la Mg.K.Vis Piadena che in terra lecchese si arrende ai padroni di casa della Missoltino.it Olginate che si aggiudicano lo scontro salvezza con il punteggio finale di 91 a 73. Per questa gara coach Tritto schiera lo starting five composto da Calò, Chinellato, De Bettin, Motta e Malagoli; mentre dall’altra parte coach Oldoini che in settimana ha acquistato l’ala ex Crema Luca Brambilla risponde con Bloise, Lenti, Negri, Giannini ed Avanzini.

La gara dopo un inizio equilibrato vede l’allungo della compagine ospite che grazie a 2 tiri liberi di Motta si invola sul 5 a 14 al 6’, poi ad un certo si inceppa e consente ai padroni di casa di recuperare e con un gioco da 3 punti di Lenti pareggia i conti chiudendo il 1°periodo a quota 19. Nel 2° quarto la gara è ricca di sorpassi e controsorpassi con nessun break da ambo le parti e con gli attacchi molto ispirati ed il match è divertente e nel finale la Mg.K.Vis si porta avanti di 5 lunghezze con un canestro di Chinellato, ma sul capovolgimento di fronte Giannini manda le due formazioni al riposo sul punteggio di 43 a 46.

Al rientro dagli spogliatoi parte forte la Missoltino.it che grazie a 2 triple in rapida successione di Avanzini e Bloise ribalta il punteggio portandosi avanti per 49 a 46, poi la gara continua sui binari dell’equilibrio sino sino al 27’ quando De Bettin riporta i piadenesi a -2, ma nel finale la Missoltino.it piazza un parziale di 10 a zero e con 3 tiri liberi di Negri chiude la 3ª frazione sul punteggio di 67 a 55. Nell’ultimo quarto la Mg.K.Vis tenta il tutto per tutto; nonostante una situazione falli abbastanza pesante la compagine di coach Tritto con Motta e Malagoli si riporta a -8 sul 70 a 62 al 32’, poi la Missoltino.it grazie ai canestri dalla lunga distanza di Tremolada e Bloise ed un piazzato di Giannini si porta dapprima a +10, poi con 2 triple di fila di Ambrosetti mette la parola fine portandosi a +16 sull’84 a 68 al 38’. Il finale è di puro garbage time con i padroni di casa che allungano ancora con il cecchino Ambrosetti e con una tripla di Brambilla ed il match si chiude sul punteggio finale di 91 a 73.

MISSOLTINO.IT OLGINATE-MG.K.VIS PIADENA 91-73
PARZIALI: 19-19, 43-46, 67-55
MISSOLTINO.IT OLGINATE: Bloise 9, Lenti 10, Negri 16, Giannini 6, Avanzini 5, Brambilla 14, Tagliabue n.e., Donegà n.e., Ambrosetti 13, Marazzi 2, Chiappa n.e., Tremolada 16. All.: Oldoini.
Nessuno uscito per 5 falli.
MG.K.VIS PIADENA: Calò 2, Chinellato 8, De Bettin 11, Motta 11, Malagoli 15, Tinsley 11, Arienti 8, Cavagnini n.e., Ferrazzi n.e., Strautmanis 7. All.: Tritto.
Uscito per 5 falli: Motta 39’ (84-72).
ARBITRI: Giordano di Gela (CL) e Rubera di Bagheria (PA).