Tempo di lettura: 6 minuti

Nella 2ª giornata della fase di classificazione “silver” vincendo in casa contro la Autotrasporti Valle Cusano Milanino, la Expo Inox Mortara (Bazani 29 e top score di giornata) è la nuova capolista solitaria, mentre per i milanesi non sono bastati i 17 punti di Motta e rimangono ferma a 2 punti dalla compagine pavese, raggiunti in classifica dalla Fortitudo Busnago (Favalessa 19) che vince nettamente in casa contro la Coperture Baj Valceresio Arcisate (Vasilev 20) che nel contempo agguanta in classifica la Galvi Lissone la quale ha osservato il turno di riposo, infine troviamo la Sanse Tedeschi Cremona (Olivieri e Mascadri 18) sconfitta dopo un overtime sul non facile campo della Professional Link Cermenate (Villa 14).

A chiudere il gruppo alle spalle della capolista Mortara troviamo i milanesi della Invalves Nerviano che hanno dovuto rinviare il match esterno sul campo bresciano della Begni Impianti Ospitaletto e la Mg.K.Vis Piadena (Forte e Bonaccorsi 18) che passa facilmente a Masnago contro i giovani varesini della Conforama Varese Academy (Marchiaro 15).

Appena sotto troviamo la coppia composta da Deltaline Opera (Norcino 20) che vince facilmente sul campo del fanalino di coda Puli-Sistem Gilbertina Soresina (Roljic 20) e la già citata Professional Link Cermenate che supera dopo un overtime una sfortunata Sanse Tedeschi Cremona. Nella parte destra della classifica troviamo la coppia composta da Begni Impianti Ospitaletto con una partita in meno e che verrà recuperata tra le mura amiche mercoledì 23 marzo e la Bellini Virtus Gorle (Montagnosi 18) che priva di Milovanovic cede in trasferta nell’atteso derby orobico contro la Seriana Stampi Nembro (Nani 23) che aggancia così sia i bresciani che i gorlesi.

A chiudere la classifica troviamo il quartetto composto dalla già citata Bellini Gorle, la Conforama Varese Academy sconfitta in casa dalla Mg.K.Vis Piadena, la Puli-Sistem Gilbertina Soresina sconfitta anch’essa in casa dalla Deltaline Opera ed infine la Coperture Baj Valceresio Arcisate sconfitta in trasferta sul campo della Fortitudo Busnago.


Soresina (CR) – Una incerottata e rimaneggiata Puli-Sistem Gilbertina Soresina cade davanti al pubblico amico contro i milanesi della Deltaline Opera che si impongono al PalaStadio con il netto punteggio finale di 57 ad 82, al termine di un match a senso unico.

Privo degli infortunati Pala e Baldi, coach Castellani deve rinunciare all’ultim’ora anche a capitan Maghet colpito dalla febbre e Mihajlovic tagliato in settimana a causa del perdurare di un infortunio alla caviglia, ma ripresenta dopo alcune settimane di assenza causa infortunio il lungo Assui; mentre dall’altra parte coach Celè schiera la formazione uscita sconfitta in casa contro Lissone.

La gara si mette subito in salita per i canarini che dopo 2’ perdono Popadic che durante un’azione di tiro viene colpito duro ad una caviglia da un avversario e che lo vedrà costretto ad uscire per non fare più rientro sul parquet. Dell’assenza del giocatore serbo ne approfitta la formazione milanese che sfrutta al meglio le disattenzioni difensive dei soresinesi e minuto dopo minuto il gap si allarga sino a fine 1° quarto che vede la Puli-Sistem realizzare la miseria di soli 8 punti contro i 32 degli ospiti. Nel 2° periodo i padroni di casa si riprendono e trascinati da Roljic e Giorgio Cremaschi recuperano metà dello svantaggio e concedono solo 10 punti agli ospiti. Si arriva così all’intervallo sul punteggio di 29 a 42.

Al rientro dagli spogliatoi la Puli-Sistem entra in campo con un altro piglio e continua nella sua rimonta e per la prima volta si presenta sotto la doppia cifra di svantaggio che rimarrà tale sino alla fine della 3ª frazione chiusa sul punteggio di 49 a 58. Nell’ultimo quarto complici la stanchezza e le scarse rotazioni a disposizione di coach Castellani si ripete il copione di inizio gara e Soresina mette a segno solo 8 punti a fronte di 32 punti subiti e si arriva così al 57 ad 82 finale.

PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA-DELTALINE OPERA 57-82
PARZIALI: 8-32, 29-42, 49-58
PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA: Sgarbazzini, Roljic 20, G.Cremaschi 17, Russo 3, Popadic, M.Avino, M.Cremaschi 6, F.Avino, Grassi 6, Assui 5. All.: Castellani.
Nessuno uscito per 5 falli, infortunio a Popadic 2’ che non è più rientrato in campo.
DELTALINE OPERA: Ciocca 5, Norcino 20, Calò 4, Bencivenni n.e., Pontisso 15, De Donà 12, Menezes 8, Pastori 16, D’Amico, Ferrari 2. All.: Celè.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Mongelli di Montichiari (BS) e Giordano di Carugate (MI).


Varese – Seconda vittoria consecutiva per la Mg.K.Vis Piadena che supera senza grossi problemi i giovani padroni di casa della Conforama Varese Academy con il punteggio finale di 59 a 78.

Per questa gara coach Baiardo deve rinunciare ancora una volta all’infortunato Avanzini e schiera lo starting five composto da Zugno, Boffelli, Pennacchiotti, Forte e Filahi; mentre dall’altra parte coach Rocco risponde con Bogunovic, Cane, Tornatore, Filipovic e Marchiaro.

La gara vede un inizio punto a punto con le due squadre sempre vicine nel punteggio; solo nel finale gli orange allungano seppur di poco ed il 1° quarto si chiude sul punteggio di 15 a 20. Nella 2ª frazione il vantaggio tra le due formazioni si allarga seppur di poco con la Mg.K.Vis che raggiunge la doppia cifra di vantaggio e si arriva così all’intervallo con gli orange avanti di 13 lunghezze sul risultato di 29 a 42. Dopo la pausa il copione non cambia con la Mg.K.Vis sempre in controllo e la forbice si allarga ancor più sino ad arrivare a toccare le 20 lunghezze, chiudendo il 3° mini-tempo sul risultato di 41 a 63.

Gli ultimi 10’ sono in controllo per i piadenesi, con coach Baiardo che concede spazio ai giovani; dall’altra parte i varesini provano a riaprire i giochi ma senza riuscirvi e si arriva così a fine gara con il tabellone che sigla il 59 a 78 in favore di Boffelli e compagni.

CONFORAMA VARESE ACADEMY-MG.K.VIS PIADENA 59-78
PARZIALI: 15-20, 29-42, 41-63
CONFORAMA VARESE ACADEMY: Bogunovic 10, Cane, Bosso, Tornatore 2, Filipovic, Cuttini 9, Villa 17, Marchiaro 15, Beyrne, Bongiovanni 6. All.: Rocco.
Nessuno uscito per 5 falli.
MG.K.VIS PIADENA: Zugno 9, Boffelli 5, Pessina, Zacchigna 3, Pennacchiotti 17, Cavagnini 3, Casella, Forte 18, Filahi 5, Bonaccorsi 18. All.: Baiardo.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo tecnico alla panchina.
ARBITRI: Di Deo di Sesto San Giovanni (MI) e Bernardi di Cantù (CO).


Cermenate (CO) – Seconda sconfitta consecutiva per una sfortunata Impresa Tedeschi Sanse Cremona che cade di misura dopo un tempo supplementare sul campo lariano della Professional Link Cermenate con il punteggio finale di 63 a 60, al termine di un match non bello ma combattuto dall’inizio alla fine.

All-focus

Per questa gara coach Vencato si presenta con lo starting five composto da Ariazzi, Boccasavia, Olivieri, Mascadri e capitan Speronello; mentre dall’altra parte coach Spinelli risponde con Grampa, Broggi, Verga, Tremolada e Scuratti.

Il 1° quarto è sostanzialmente equilibrato con le due squadre che si studiano e solo nel finale la Tedeschi riesce seppur di poco ad allungare e chiudere avanti di sole 4 lunghezze sul punteggio di 11 a 15. Ad inizio 2° quarto si continua a segnare con il contagocce e con i cremonesi sempre avanti che arrivano a toccare un massimo vantaggio di 9 lunghezze sul 15 a 24 a pochi minuti dal termine, poi i lariani si riprendono e grazie a 3 triple consecutive agguantano il pareggio e si va così all’intervallo con le due formazioni in perfetta parità a quota 24.

Al rientro dagli spogliatoi finalmente si comincia a vedere qualche sprazzo di gioco e si continua con le due squadre che si alternano al comando e si arriva così a fine 3° quarto con i padroni di casa avanti di sole 2 lunghezze sul punteggio di 45 a 43. Ad inizio 4° quarto si continua con leggeri vantaggi da una parte e dall’altra ma soprattutto tornano gli errori da ambo le parti, poi Cermenate prova ad allungare portandosi avanti di 6 lunghezze sul 57 a 51 al 35’. Nel finale 2 triple di Mascadri riportano il match in perfetta parità e rimandano il verdetto al supplementare chiudendo i tempi regolamentari sul 57 pari.

Nell’extra time si segna ancora poco con le due squadre decisamente stanche e nei secondi finali i padroni di casa si staccano per il definitivo 63 a 60 finale.

PROFESSIONAL LINK CERMENATE-IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA 63-60
PARZIALI: 11-15, 24-24, 45-43, 57-57
PROFESSIONAL LINK CERMENATE: Grampa 2, Broggi 9, L.Cairoli n.e., Villa 14, G.Longhena 13, Pellizzoni 2, Verga 8, A.Cairoli n.e., Tremolada 10, Scuratti 2, A.Longhena 3. All.: Spinelli.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo tecnico alla panchina 10’.
IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA: Feraboli 7, Marelli, Scaravonati n.e., Risari n.e., Penna, Ariazzi, Boccasavia 5, Olivieri 18, Marchetti, Ferrari 2, Mascadri 18, Speronello 10. All.: Vencato.
Uscito per 5 falli: Speronello, infortunio a Marelli 10’ che non è più rientrato.
ARBITRI: Giazzi di Ceresara (MN) ed Akli di Milano.