Nella penultima giornata di ritorno del campionato, cade a sorpresa, ma indolore, la capolista Ju.Vi. Ferraroni Cremona (Bona 31), tra le mura amiche per mano della Pallacanestro Milano 1958 (Bazzoli 34).

Milano, con questo successo, mantiene ancora qualche chance di qualificazione alla Poule Promozione.

All’inseguimento della compagine cremonese troviamo la Mg.K.Vis Piadena (Lorenzetti 20) che vince bene sul non facile campo della Nilox Agrate Brianza (Villa-Pozzi e Spirolazzi 11) ed è matematicamente al 2° posto, mentre il gradino più basso del podio se lo aggiudica l’Argomm Iseo (Leone 22) che cade per la 3ª volta consecutiva sul difficile campo della Evolut Romano Lombardo (Mazzanti 13), che a sua volta si giocherà al pari di Milano 1958 le chances di qualificazione alla Poule Promozione.

Insieme alla formazione sebina troviamo anche la Libertas Cernusco sul Naviglio (De Conto e Mangiapane 8) che cede nettamente sul difficile campo della Migal Gardonese (Mitrovic 18), che si giocherà il tutto per tutto per entrare nelle prime 8 nel prossimo weekend a Piadena.

Sotto la coppia bresciana-milanese troviamo la coppia composta da Mazzoleni Pizzighettone, che ha osservato il proprio turno di riposo, e Bonomi Idrosanitari Lumezzane. Quest’ultima (Milovanovic 25) batte nettamente in casa il fanalino di coda GoodBook Manerbio (Calasso 16). Come detto in precedenza precedono la coppia composta da Evolut Romano Lombardo e Milano 1958, la quale compie l’impresa di giornata stoppando in trasferta la serie positiva che durava da 9 giornate della capolista Juvi Ferraroni Cremona e che insieme alla Gardonese si giocheranno gli ultimi 2 posti per l’ammissione alla Poule Promozione.

Alla Poule Salvezza invece prenderanno parte la Nilox Agrate Brianza, sconfitta in casa dalla vice capolista Mg.K.Vis Piadena, la Sanse Tedeschi Cremona (Speronello 13) che cercherà di agganciare la compagine agratese (avanti di 2 punti) sperando in un successo interno con Romano Lombardo e di una contemporanea sconfitta esterna dei brianzoli a Brugherio contro Milano 1958.

Milano a sua volta precede la Galvi Lissone (Gatti 19) che si aggiudica lo scontro diretto con i cremonesi, ma che rimangono staccati di soli 2 punti, mentre chiude la classifica Manerbio che ha ceduto nettamente sul campo valgobbino di Lumezzane.