Tempo di lettura: 6 minuti

Nella 3ª giornata di andata del campionato di serie C Gold girone Blu dominio del fattore campo con 4 vittorie ed un solo successo esterno. Al comando solitaria troviamo la Mazzoleni Pizzighettone (Manini 22) che dopo essere sotto anche di 7-8 lunghezze grazie ad una tripla di Belloni sulla sirena si aggiudica lo scontro diretto contro la Saleri Sil Olimpia Lumezzane a cui non sono bastati i 14 punti del rientrante Gandoy.

Alle spalle della compagine rivierasca troviamo come detto la compagine valgobbina insieme alla Migal Gardonese (Omeragic 14) che umilia in casa la Puli-Sistem Gilbertina Soresina (Maghet 19), la Syneto Iseo (Azzola 19) che si impone in trasferta nel derby contro la Begni Impianti Ospitaletto (Mora 17) e La Fonte New Best Mazzano (Ruiu 20) che spazza via la Sanse Tedeschi Cremona (Boccasavia 18). Appena sotto troviamo il terzetto composto dalla Tedeschi Sanse Cremona, Puli-Sistem Gilbertina Soresina e Bellini Virtus Gorle (Milovanovic 16) che si aggiudica lo scontro diretto contro la Mg.K.Vis Piadena a cui non sono bastati i 22 punti di capitan Boffelli e che chiude mestamente all’ultimo posto con nessuna vittoria all’attivo.


Gardone Val Trompia (BS) – Reduce dalla vittoria casalinga nel derby contro la Sanse Tedeschi Cremona la Puli-Sistem Gilbertina Soresina era impegnata sul non facile campo della Migal Gardonese, una delle favorite alla vittoria finale. Per questa gara coach Castellani si affida allo starting five composto da Pala, Roljic, Baldi, Maghet ed Assui; mentre dall’altra parte coach Perucchetti risponde con Omeragic, Corno, Cancelli, Cucchi e Davico. Al termine di un match a senso unico Pala e compagni sono usciti seccamente sconfitti con il punteggio finale di 79 a 40. Il match vede già segnato per i soresinesi che dopo 10′ si ritrovano con 30 punti segnati a fronte dei soli 6 realizzati. Nella 2ª frazione la Migal cala di intensità ma la Puli-Sistem non ne approfitta, complice anche la giornata negativa del bomber Roljic tenuto a soli 9 punti a referto e con il solo Maghet a tenere in piedi la baracca gialloverde, ma il divario rimane sempre pesante e all’intervallo il punteggio è di 42 a 18.

Al rientro dagli spogliatoi reazione d’orgoglio dei soresinesi che si riportano sino a -20 sul punteggio di 46 a 26, ma è solo un fuoco di paglia perché i triumplini riprendono a macinare gioco e la 3ª frazione si chiude sul punteggio di 65 a 31. Negli ultimi 10 minuti i due allenatori schierano le seconde linee ed il gap tra le due formazioni si amplia ancor più e con i padroni di casa che sfiorano a più riprese le 40 lunghezze contro una squadra in giornata sin dall’avvio.

MIGAL GARDONESE-PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA 79-40
PARZIALI: 30-6, 42-18, 65-31
MIGAL GARDONESE: Omeragic 14, Corno 13, Cancelli 8, Pedretti 4, Cucchi 9, Mihajlovic 11, Davico 3, Corini 10, Amo, Franzoni 7, Delilaj. All.: Perucchetti.
Nessuno uscito per 5 falli.
PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA: Bandera, Innocenti, Pala 3, Roljic 9, M.Cremaschi 4, Russo, Baldi 5, G.Cremaschi, Gusperti, Maghet 19, Grassi, Assui. All.: Castellani.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Nespoli di Carate Brianza (MB) e Luppino di Cucciago (CO).


Soresina (CR) – Terza vittoria consecutiva per la Mazzoleni Pizzighettone che grazie ad una tripla di Belloni sulla sirena si aggiudica il match clou contro la Saleri Sil Lumezzane con il punteggio finale di 71 a 70, e si porta da sola al comando.

Per questa gara coach Giubertoni si presenta senza l’infortunato Gorreri e schiera lo starting five composto da Ndiaye ex di turno, Manini, Bassani, Foresti e Belloni; mentre dall’altra parte coach Bianchi risponde con il rientrante Gandoy, Hatch, Balogun, Pisoni e Borghetti e l’altro ex Carrara che parte dalla panchina. La gara equilibrata per tutti e 40’ ha visto un inizio con il freno a mano tirato; dopo 5’ il tabellone segna 6 a 5. Nel finale mini allungo dei bresciani che si porta sul +6 ed il quarto si chiude sul risultato di 11 a 17. Nella 2ª frazione i valgobbini continuano a condurre, poi al 18’ Belloni pareggia i conti a quota 31. Nel finale dopo diverse forzature da ambo le parti la compagine ospite rimette la testa avanti e si va al riposo sul punteggio di 34 a 35.

Al rientro dagli spogliatoi si continua in sostanziale equilibrio con continui sorpassi e controsorpassi sino al pareggio a quota 48. Nel finale altro mini allungo bresciano ed il 3° tempo si chiude sul punteggio di 51 a 53. L’ultima frazione è sempre all’insegna dell’equilibrio sino al 38’ quando la Saleri Sil tocca il massimo vantaggio sul 63 a 70 e palla in mano ma in 4 occasioni i valgobbini non sfruttano l’occasione. Dallo scampato pericolo la Mazzoleni si riprende e si arriva agli ultimi 32” con le squadre divise da 2 sole lunghezze sul 68 a 70 e coach Bianchi chiama il time out. Alla ripresa del gioco i bresciani provano il colpaccio ma senza riuscirvi; la palla passa nelle mani della Mazzoleni che dispone del match point e sull’assist di Jelic la palla arriva a Belloni e l’ex juvino sulla sirena piazza la tripla vincente e sigla il definitivo 71 a 70.

MAZZOLENI PIZZIGHETTONE-SALERI SIL OLIMPIA LUMEZZANE 71-70
PARZIALI: 11-17, 34-35, 51-53
MAZZOLENI PIZZIGHETTONE: Ndiaye 6, Manini 22, Bassani 10, Foresti 14, Belloni 9, Jelic 6, Severgnini 2, Tolasi 2, Biondi n.e., Pagetti n.e. All.: Giubertoni.
Nessuno uscito per 5 falli.
SALERI SIL OLIMPIA LUMEZZANE: Gandoy 14, Hatch 8, Balogun 11, Carrara 11, Pisoni 4, Frase 2, Torri n.e., Borghetti 8, Arici 12, Savesi n.e., Silva n.e. All.: Bianchi.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Bavera di Desio (MB) e Parolini di Concorezzo (MB).


Mazzano (BS) – Seconda trasferta consecutiva e secondo ko per la Sanse Tedeschi Cremona che cade malamente sul campo della non irresistibile La Fonte New Best Mazzano che si conferma bestia nera delle cremonesi.

Dopo aver superato in trasferta la Puli-Sistem Gilbertina Soresina i rossoneri di coach Lovino concedono il bis e si impongono sui meningreen con il punteggio finale di 81 a 64. Per questa gara coach Vencato schiera lo starting five composto da Boccasavia, Marelli, Mascadri, Olivieri e Speronello; mentre dall’altra parte i padroni di casa rispondono con Giovara, Dal Maso, Calò, Veronesi e Ruiu.

Dopo una buona partenza con i cremonesi avanti sul 4 ad 8 gli ospiti subiscono un parziale di 11 a 0 ed il 1° periodo si chiude sul punteggio di 23 a 14. Il 2° periodo si apre con l’inerzia sempre a favore dei padroni di casa che si involano sul 30 a 14 grazie anche ad una buona circolazione di palla e che costringe coach Vencato al time out riparatore. Alla ripresa del gioco la Tedeschi si riprende e con un parziale di 4 a 19 e si riportano a -1 sul punteggio di 34 a 33; ma nel finale mini allungo dei bresciani e si va al riposo sul punteggio di 40 a 35.

Al rientro dagli spogliatoi la Tedeschi subisce la verve dei giovani bresciani e trascinati dall’Mvp Ruiu e con l’appoggio di Veronesi e dell’ex Piadena Dal Maso allunga sino a chiudere il 3° quarto sul punteggio di 60 a 46. Gli ultimi 10 minuti sono da incubo per la Tedeschi che subiscono ancora la freschezza e la vivacità dei padroni di casa che sfruttano al meglio l’espulsione di Mascadri e nel finale toccano il massimo vantaggio sul punteggio di 81 a 58. In casa Tedeschi le uniche positive vengono da Boccasavia autore di 18 punti con un positivo 8 su 8 dalla lunetta ed Olivieri che ha chiuso con 12 punti e 9 rimbalzi.

LA FONTE NEW BEST MAZZANO-SANSE TEDESCHI CREMONA 81-64
PARZIALI: 23-14, 40-35, 60-46
LA FONTE NEW BEST MAZZANO: Risolo, Giovara 12, Villa, Calò 6, Fenaroli, Dal Maso 12, Veronesi 14, Lombardi 8, Lato n.e., Gjorgievikj, Ballini 9, Ruiu 20. All.: Lovino.
Uscito per 5 falli: Dal Maso.
SANSE TEDESCHI CREMONA: Ariazzi 5, Bertoglio, Boccasavia 18, Feraboli 2, Penna, Marchetti 7, Marelli 5, Mascadri 8, Olivieri 12, Secci n.e., Speronello 7, Tedeschi n.e. All.: Vencato.
Nessuno uscito per 5 falli, espulso Mascadri.
ARBITRI: Rusconi di Pavia ed Invernizzi di Dorno (PV).