Tempo di lettura: 4 minuti

Nella 4ª giornata di andata della 2ª fase dominio del fattore campo con 6 vittorie interne e solo 2 esterne.

Al comando a punteggio pieno troviamo il San Pio X Mantova (Mauceri 14) che si aggiudica senza problemi il match clou di giornata contro la rivelazione Excelsior Bergamo (Tonsi ed Adami 11) che nonostante il ko conserva il gradino più basso del podio, mentre al 2° posto rimane in scia la Tecnofondi Ome (Mobio 18) che solo nel quarto conclusivo ha la meglio sul fanalino di coda Negrini Quistello (Montresor 24). Ai piedi del podio troviamo la Almac Viadana (El-Ibrahimi 16) che solo nel quarto finale passa sul non facile campo della Blu Orobica Bergamo (Mora 15) che comunque supera in classifica Crema Assicurazioni Ombriano (Dedè 24) che interrompe la serie di 5 vittorie consecutive e viene superato in trasferta dalla Progresa Curtatone (Barrotta 33 e top score di giornata).

A pari merito con la compagine cremasca troviamo i bresciani della Opel Bonaventi Manerbio (Prado 22) che superano agevolmente i bergamaschi della Food & Drink Bottanuco (Marelli 12), la Cryto Service Robur et Service Somaglia (Boccalini e Gherardini 16) che in rimonta piega in casa la Monteclarense (De Guzman 17) e l’E’Più Casalmaggiore (Gaudenzi 16) che surclassa tra le mura amiche il fanalino di coda Forti e Liberi Monza 1878 (Sottini 13).

Alle spalle di questo quartetto troviamo il terzetto composto da Sas Lic Verolanuova (Paderno 14) che cade sul non facile campo della Italcontrol Villasanta (Castiglioni 20) che rimane staccata di soli 2 punti, la Monteclarense sconfitta a Somaglia ed infine la Progresa Curtatone che supera i cremaschi di Crema Assicurazioni Ombriano. In zona retrocessione troviamo la Blu Orobica Bergamo in caduta libera che mantiene due punti di vantaggio sulla Food & Drink Bottanuco, mentre chiudono la classifica Negrini Quistello e Forti e Liberi Monza sconfitte rispettivamente da Ome e Casalmaggiore.


Colorno (PR) – Vittoria facile facile per l’E’Più Casalmaggiore che priva di Lombardi e capitan Marchini surclassa davanti al pubblico amico il fanalino di coda Forti e Liberi Monza con il punteggio finale di 92 a 54.

La gara tra casalaschi e monzesi in pratica dura solo per i primi 10′ con gli ospiti che rimangono in scia ai padroni di casa che però mantengono sempre un discreto vantaggio chiudendo con un distacco appena sotto la doppia cifra sul punteggio di 30 a 21. Nella 2ª frazione i ragazzi di coach Parazzi calano leggermente di ritmo, ma i brianzoli non si fanno mai minacciosi ed il divario allora si allarga seppur di poco e si va al riposo con i padroni di casa sopra di 15 lunghezze sul punteggio di 46 a 31. Al rientro dagli spogliatoi l’E’Più prende ancora un buon vantaggio e minuto dopo minuto il gap diventa incolmabile e la 3ª frazione si chiude sul punteggio di 72 a 44. L’ultimo quarto vola via senza grossi problemi con l’E’Più che rimpingua ancor più il proprio vantaggio che nei secondi finali arriva a sfiorare i 40 punti di scarto chiudendo sul 92 a 54 e con 6 giocatori di casa chiudere in doppia cifra.

E’PIU’CASALMAGGIORE-FORTI E LIBERI MONZA 1878 92-54
PARZIALI: 30-21, 46-31, 72-44
E’PIU’CASALMAGGIORE: Verzellesi 5, Frisullo 10, Orlandelli 8, Gaudenzi 16, Mangiapane 13, Rossi 12, Guerra 3, Raskovic 15, Donzelli, Giani 10. All.: Parazzi.
Nessuno uscito per 5 falli.
FORTI E LIBERI MONZA 1878: Donà 11, Defeo 6, Sottini 13, Montrasi 6, Malacrida 4, Ricci 3, Brophy, Vigilante, Laratta 9, Falcone 2. All.: Castagna.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Giazzi di Ceresara (MN) ed Amighetti di Verolanuova (BS).


Curtatone (MN) – Si interrompe in terra mantovana la miniserie positiva di 5 giornate per la Crema Assicurazioni Ombriano che cede ai padroni di casa della Progresa Curtatone che si impone con il punteggio finale di 89 a 76.

La gara si mette subito in discesa per i rossoneri che si portano in vantaggio per 2 a 7, costringendo coach Bortesi al time out. Alla ripresa del gioco i padroni di casa riordinano le idee e piazzano un parziale di 10 a 0 al 7’, costringendo stavolta coach Bergamaschi ad interrompere il gioco. Alla ripresa del gioco la Progresa grazie ai canestri dell’Mvp Barrotta arriva a toccare la doppia cifra di vantaggio ed il 1° quarto si chiude sul punteggio di 21 a 13. Nel 2° periodo è ancora Barrotta show che buca dall’arco e Curtatone mantiene sempre un vantaggio di una decina di lunghezze sul 34 a 25 al 15’, costringendo ancora una volta coach Bergamaschi al time out.

Alla ripresa del gioco i cremaschi trascinati dal solito Dedè piazzano un parziale di 0 a 10 riportandosi in vantaggio per l’ultima volta sul 34 a 35, e stavolta è coach Bortesi a chiamare il time out. Nel finale di tempo grazie a 2 giochi da 3 punti di Railanis sino a quel momento annullato da Fall autore di 7 stoppate ed una tripla di Dubois manda le squadre all’intervallo sul punteggio di 44 a 35. Al rientro dagli spogliatoi Ombriano con Ghislandi sugli scudi si riporta a -3, ma nel finale coach Bergamaschi viene punito con un fallo tecnico per proteste e Barrotta fissa il punteggio sul 60 a 52, che chiude il 3° periodo. Negli ultimi 10 minuti Crema Assicurazioni nonostante una situazione falli complicata rimane in scia sino al 38’, poi Vukubrat e Railanis e 2 triple di Masenelli mettono la parola fine al match che si chiude sull’89 a 76.

PROGRESA CURTATONE-CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO 89-76
PARZIALI: 21-13, 44-35, 60-52
PROGRESA CURTATONE: Barrotta 33, Dubois 15, Railanis 14, Vukubrat 11, Masenelli 7, Pasquino 5, Roversi 3, Braghini 1, Carpi, G.Dall’Ora, L.Dall’Ora, Joisimovic, Milosavlijevic. All.: Bortesi.
Nessuno uscito per 5 falli.
CREMA ASSICURAZIONI OMBRIANO: Dedè 24, Ghislandi 14, P.Lecchi 12, Airoldi 9, Bonacina 6, Turco 4, Basso Ricci 3, Donati 2, Fall 2, Tasso. All.: Bergamaschi.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo tecnico alla panchina 29’.
ARBITRI: Giordano di Carugate (MI) ed Abdulaye di Botticino (BS).