Nelle gare di andata del 2° turno playoff dominio del fattore campo con 8 vittorie interne su 12, ma andiamo con ordine. Partiamo da Bottanuco dove i padroni di casa orobici (Pisoni 18) cedono di misura ai milanesi del Cologno Monzese (Saturnino 19), mentre l’altra compagine milanese vale a dire Milano 3 Basiglio (Bonora 15) vince bene il derby milanese con il San Giuseppe Arese (De Ponte 16), mentre i brianzoli del Villasanta (Galbiati 16) superano a fatica i bresciani di Ome (Bianchi e Garofalo 13) e San Martino in Strada (Belloni 16) cade in casa a sorpresa contro i milanesi del Cinisello Balsamo (Sasso 18).

Nella parte bassa del tabellone netta vittoria interna per Cava Manara (Natta 17) che supera i milanesi del Brusuglio (Galli 8), mentre a sorpresa cade l’altra compagine pavese vale a dire la Nuova Olimpia Voghera (Piermattei 20) contro la Civatese (Castagna 18), mentre il Garegnano Milano, dopo aver dominato per i primi 2 quarti, vince di misura in casa con Lomazzo, mentre i bresciani della P.M. Olimpia Lumezzane (Lottatori 21) vincono il match clou di giornata superando in casa i bergamaschi del Cral Dalmine (Zambelli 27).

Per quanto riguarda le formazioni cremonesi è stato un weekend decisamente negativo con una sola vittoria e ben 3 sconfitte. L’unico sorriso è giunto da Soresina dove i padroni di casa della Farmacia Segalini (Guzzoni 24) superano nettamente i milanesi del Quartiere S.Ambrogio Milano (Morandin 14). Le notizie negative giungono da Crema dove i padroni di casa dell’Ombriano (Turco 19) cedono ai pavesi della Phoenix Iria Voghera (Cornaglia 29), l’E’Più Casalmaggiore (Zerbini 16) che dopo essere stata sotto anche di quasi 20 punti non riesce a ribaltare il punteggio sul difficile campo di Novate Milanese (Cigada 23), mentre la Sintostamp Tazio Magni Gussola (Bodini 19) al termine di una gara molto travagliata cede in terra varesina alla Hydrotherm Busto Arsizio (Azzimonti 21) con i ragazzi di coach Baraldi che hanno dovuto rinunciare dopo 8’ al proprio lungo Moscatelli, che si è procurato un infortunio al piede e che lo mette in dubbio per la gara di ritorno e l’eventuale gara 3.