Tempo di lettura: 2 minuti

Il Servizio Volontario Europeo (SVE) consente ai giovani dai 17 ai 30 anni e residenti in un paese UE di svolgere attività di volontariato presso un’organizzazione no profit all’estero. Lo SVE quindi permette ai giovani di vivere un’esperienza di apprendimento interculturale in un contesto non formale, promuove la loro integrazione sociale e la partecipazione attiva.

I giovani possono svolgere un’attività di volontariato in un paese del programma o al di fuori dell’Europa, per un periodo che va da 2 settimane a 12 mesi (la maggior parte di progetti ha una durata superiore ai 5 mesi). Sono impegnati come “volontari europei” in progetti locali in vari settori o aree di intervento.

Obiettivi dello SVE.

Attraverso questa esperienza (secondo i principi e metodi dell’apprendimento non formale) i giovani hanno un’opportunità unica di entrare veramente in contatto con nuove culture, esprimere solidarietà verso gli altri e acquisire nuove competenze e capacità utili alla loro formazione personale e professionale.

Lo SVE unisce all’aspetto di crescita e riflessione che ogni esperienza di volontariato racchiude in sé, anche una caratteristica formativa internazionale: è un’esperienza unica, altamente performante a livello di crescita individuale e decisamente sperimentale perché il volontario è soggetto a continui confronti culturali.

La partecipazione allo SVE è gratuita per i volontari. Le spese essenziali per la partecipazione dei volontari all’attività SVE sono coperte dalla borsa Erasmus+ che comprende:

  • copertura completa dei costi di vitto e alloggio;
  • rimborso delle spese di viaggio fino ad un massimale a seconda della distanza;
  • assicurazione sanitaria completa per tutto il periodo di volontariato all’estero;
  • formazione linguistica del paese di destinazione.

Attualmente sono attive diverse call: in Austria, in Lettoni, in Turchia, in Polonia, in Germania, in Spagna e in Danimarca.

Qui sotto le form esplicative delle diverse opportunità:

SVE: Hall I Tirol, Austria.

SVE: Prieli, Lettonia.

SVE: Ganziatep, Turchia.

SVE: Cracovia, Polonia.

SVE: Monaco, Germania.

SVE: Frederiksberg, Danimarca.

SVE: Bages, Spagna.

Per chi fosse interessato può chiedere informazioni mandando una mail a europa@ateliereuropeo.eu

L’associazione Atelier Europeo è nata il 9 maggio 2013 in occasione della Giornata dedicata alla Festa d’Europa. Iniziativa spontanea di un sodalizio composto da 5 soci fondatori. Enti di 2° livello rappresentanti circa 3.000 realtà bresciane cui aderiscono almeno 300.000 cittadini:

  • Forum provinciale del Terzo Settore di Brescia;
  • CSV Brescia;
  • CGIL di Brescia;
  • CISL di Brescia;
  • Consorzio KOINON (Confcooperative e ACLI di Brescia).

L’Associazione, senza scopo di lucro e apartitica, persegue esclusivamente finalità di carattere sociale nel settore della promozione e della partecipazione delle realtà associative bresciane e lombarde alle opportunità offerte dall’Unione Europea. L’Associazione intende inoltre promuovere attività di diffusione e partecipazione ai Programmi dell’Unione con l’intento di incoraggiare la creazione di una cittadinanza Europea. Possono aderire all’associazione tutti gli enti pubblici e privati che ne condividono le finalità rivolgendo espressa domanda al Consiglio Direttivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *