Tempo di lettura: 2 minuti

Nella 6ª giornata di ritorno del campionato di serie A2 femminile si scioglie il trio al comando della classifica. In testa rimangono la coppia composta da Ecodent Alpo Villafranca e B&P Costa Masnaga, mentre Crema rimane appena sotto, ma andiamo con ordine.

Le scaligere (Dell’Olio 16) si impongono nel match clou di giornata davanti al pubblico amico contro la Delser Cric Udine (Ljubenovic 29), mentre le lecchesi (Spinelli 15) superano nettamente in casa la Velcofin InterLocks Vicenza (Chicchisiola 12) e come detto staccano di 2 punti l’ex pari classifica Parking Graf Crema (Blazevic 13) che dopo 6 vittorie consecutive cede sul campo del fanalino di coda Scs Varese ’95 (Beretta 24 con 5 su 6 dall’arco) dell’ex coach Luca Visconti.

Alle spalle della formazione cremasca cade a sorpresa tra le mura amiche l’Autosped Castelnuovo Scrivia (Canova 17) che viene sconfitta di misura da Il Ponte Casa d’Aste SanGa Milano (Royo Torres 22), ma non è da meno anche la Akronos Moncalieri (Cordola e Domizi 18) che a sorpresa cede in trasferta sul campo della pericolante Polyglass Ponzano Veneto (Ciabattoni 28) che si impone dopo un overtime e con un tiro libero di Ciabattoni a fil di sirena. Alle spalle della coppia piemontese troviamo la Delser Cric Udine che cede nel finale sul campo della nuova capolista Ecodent Alpo Villafranca e mantiene inalterato il vantaggio sulla Velcofin InterLocks Vicenza che cade nettamente in quel di Costa Masnaga contro la B&P Autoricambi.

Alle spalle della formazione berica torna al successo l’Itas Alperia Bolzano (Fall e Ruocco 13) che si impone di misura nella stracittadina dell’Adige superando le Acciaierie Valbruna (Egwho 22) e si porta a soli 2 punti dalla compagine vicentina. All’inseguimento della formazione bolzanina troviamo la coppia milanese composta da Il Carosello Carugate ed Il Ponte Casa d’Aste SanGa Milano; le carugatesi (Molnar 17) si aggiudicano il derby lombardo contro la Fassi Gru Albino (Bonvecchio 19), mentre le “metropolitane” vincono a sorpresa sul campo della Autosped Castelnuovo Scrivia.

Appena sotto troviamo il terzetto composto da Fanola San Martino di Lupari, Giants Marghera e Polyglass Ponzano Veneto; con le prime 2 che si sono affrontate nello scontro diretto e che ha visto prevalere la compagine patavina trascinata dai 21 punti di Amabiglia, mentre per le veneziane non sono bastati i 20 punti di Toffolo. Insieme alle patavine e le veneziane troviamo come detto anche le trevigiane della Polyglass Ponzano Veneto che a sorpresa superano le piemontesi della Akronos Moncalieri e staccano di 2 punti la Fassi Gru Albino sconfitta nel derby lombardo sul campo de Il Carosello Carugate; mentre le Acciaierie Valbruna cedono di misura nel derby contro l’Itas Alperia Bolzano e mantengono un leggero vantaggio sul fanalino di coda Scs Varese ’95 che compie l’impresa di giornata stoppando la serie positiva di 6 vittorie della capolista Parking Graf Crema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *