Anche per la dodicesima edizione il Ministero dell’Ambiente aderisce alla Settimana Europea della Mobilità, dal 16 al 22 settembre che avrà come tema “La mobilità intelligente e sostenibile – un investimento per l’Europa” e sarà un’importante occasione per sottolineare gli stretti legami tra economia e trasporto: lo slogan scelto, a tal proposito, è “Smart Mobility. Strong Economy”.bicicletta

Promossa dalla Commissione Europea con l’obiettivo di incoraggiare i cittadini all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi all’auto privata per gli spostamenti quotidiani. L’idea di fondo è quella di incoraggiare i cittadini europei a ripensare alle proprie scelte in materia di trasporto, invitandoli a combinare tra loro differenti opzioni per risparmiare tempo e denaro negli spostamenti urbani.

Numerose ricerche hanno dimostrato che un maggiore impiego di risorse pubbliche per migliorare il sistema dei trasporti, puntando sui servizi pubblici, condivisi e più ecosostenibili, è in grado, oltre che di rendere più sicure e vivibili le nostre città, anche di supportare e far crescere l’occupazione e il complessivo sistema economico locale. È stato dimostrato, inoltre, che gli spostamenti a piedi o in bicicletta non solo generano stili di vita più sani, ma determinano anche più produttività sul lavoro e a scuola.bicicletta

In controtendenza a quanto si pensava quando è stata ideata la Settimana della Mobilità Sostenibile, lo spostamento con mezzi pubblici, a piedi o in bicicletta rappresenta un beneficio per le imprese e i settori produttivi locali: analisi e studi condotti in zone chiuse al traffico motorizzato, accessibili solo a pedoni o ciclisti, hanno rilevato nelle stesse un sensibile aumento delle attività commerciali e del relativo indotto, oltre a una vivibilità maggiore delle stesse zone.

Bimbimbici

Naturalmente la FIAB, che da sempre ha nel suo DNA una scelta di sostenibilità degli spostamenti e dei momenti ludici con l’uso della bicicletta, questa settimana è in prima fila per l’organizzazione di eventi. Sono sempre di più in crescita, in questi anni, le iniziative organizzate dalle sedi FIAB sparse per lo stivale, ma anche da enti, aziende, istituzioni e tantissimi privati legati da una sola grande idea: la bicicletta è lo strumento per rendere migliori le nostre città.

Tantissime le iniziative per sostenere uno stile di vita più sano e sostenibile, nelle città ma anche nei paesi, dalla scuola al lavoro, magari seguendo al più presto l’esempio della Francia con incentivi ai cittadini e studenti che per i loro spostamenti quotidiani scelgono le due ruote anziché l’auto.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.