Tempo di lettura: 2 minuti

Capo di Ponte, Brescia. Il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Naquane, a Capo di Ponte, è stato il primo parco istituito in Valle Camonica nel 1955, è stato anche  il primo in Italia ad essere riconosciuto quale patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO. Le incisioni rupestri di questo territorio sono ormai note in tutto il mondo.L’attività di promozione del sito UNESCO di Valle Camonica coinvolge quindi molte realtà del territorio con lo scopo di tutelare e far conoscere un bene straordinario come quello dell’arte rupestre camuna, con la consapevolezza ch’essa rappresenta una risorsa d’inestimabile valore.

Venerdì 12 e sabato 13 aprile si svolgono in valle due giornate di lavoro con lenento: “Si impara, si cresce” che coinvolgono le varie realtà del territorio, dalla comunità Montana, alle scuole, il MuPRE-Museo Nazionale della Preistoria di Valle Camonica, il Gruppo coordinamento UNESCO della Valle Camonica, esperti, ricercatori , insegnanti e soprattutto studenti.

L’intenso programma delle giornate di convegno sarà itinerante in diverse sedi: si inizia con la mattinata di venerdì presso il liceo Camillo Golgi di Breno, con studenti e insegnanti, che si concentrerà sul progetto didattico per la valorizzazione del paesaggio rupestre tra Valle Camonica e Matera e tra la  Valle Camonica e l’Osservatorio Unesco di Napoli.

Nel pomeriggio il convegno si sposta al MuPRE-Museo Nazionale della Preistoria di Valle Camonica, a Capo di Ponte, dove il dialogo si concentrerà sul futuro del patrimonio delle incisioni rupestri della Valle, un dialogo tra le varie realtà operanti sul territorio camuno e nazionale per connettere le varie esperienze nazionali a confronto.

Sabato presso il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Naquane, Capo di Ponte, un workshop e presentazioni di didattica e archeologia in Valle Camonica, con archeologi, esperti e storici con le ultime scoperte sulla civiltà dei Camuni che nei secoli hanno lasciato scritto un grande libro di pietra, patrimonio dell’umanità.

Inoltre alcuni eventi collaterali alle giornate di convegno: venerdì 12 aprile alle ore 18.30 alla Galleria della pista ciclabile di Cividate Camuno, inaugurazione della installazione di luci “Viaggiatori nel Tempo” di Daniel Kurniczak (Polonia). Alle ore 21 al Duomo di Breno “Morte e Risurrezione in Bach” concerto del Conservatorio “L. Marenzio”.

Il programma completo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *