Ferrara OFF Teatro presenta 12 ore di ordinaria follia dedicate ad Antonio Slavich, psichiatra collaboratore di Franco Basaglia, “Siamo tutti matti“, domenica 25 ottobre dalle 10.30 alle 22.30 al teatro di Viale Alfonso I d’Este 13. La giornata è gratuita ma su prenotazione obbligatoria.

“Liberatevi da soli del vostro manicomio, pubblico, privato o personale”, le parole di Antonio Slavich ispirano una giornata all’insegna della collettività (sempre a distanza di sicurezza), della condivisione e dell’accettazione della diversità per interrogarci assieme sul senso di comunità, in un momento caratterizzato proprio dalle difficoltà dello stare insieme, a due anni dall’intitolazione del Centro Culturale al celebre psichiatra.Tra performance, reading, lezioni d’arte, mostre, concerti, film, anche alcune testimonianze e proiezioni di materiali d’archivio, per osservare il tema da diverse angolazioni, ricavandone inedite interpretazioni.

Il Centro Culturale Slavich apre le sue porte per l’iniziativa Siamo tutti matti – 12 ore di ordinaria follia dedicate ad Antonio Slavich, a cura di Ferrara OFF, con la collaborazione di MusiJam, che avrà luogo il 25 ottobre dalle 10.30 alle 22.30. La giornata è patrocinata dal Comune di Ferrara e dall’Azienda USL di Ferrara e con il contributo della Regione Emilia-Romagna, nell’ambito Legge regionale n. 3/2016 e ss.mm. sulla Storia e Memoria del Novecento.

Antonio Slavich nasce a Fiume e trascorre la sua giovinezza a Bolzano, fino alla conclusione degli studi classici. Studia medicina a Padova, dove conosce Franco Basaglia, allora responsabile del reparto psichiatrico della clinica neurologica. È uno dei protagonisti dell’esperienza goriziana e dal 1962 lavora a fianco dello stesso Basaglia. Alla fine degli anni sessanta si sposta per un breve periodo a Parma, in seguito diventa direttore dei servizi di salute mentale di Ferrara e poi dell’ospedale psichiatrico di Quarto a Genova, dove ricopre anche la carica di consigliere comunale e provinciale.

Il programma

Ore 10.30 | Registrazione partecipanti.
Ore 11.00 | ‘Tutto ha inizio con un NO’ la riforma Basaglia e Antonio Slavich– letture e testimonianze.
Ore 13.00 | ‘Liberatevi da soli del vostro manicomio’ – performance teatrale con Antonio Anzilotti De Nitto.
Ore 13.30 – 15.00 | Pausa pranzo.
Ore 15.00 | Proiezione di materiali d’archivio.
Ore 17.00 | ‘A ruota libera’ lezione a cura di Giacomo Cossio a partire dal pensiero di Jean Dubuffet.
Ore 18.00 | Caterina Nizzoli presenta un percorso espositivo a cura di ARTÉTIPI APS di Parma: in mostra una selezione di lavori degli artisti del collettivo Atelier I Cachi-Isola.
Ore 19.00 | Concerto ‘a Little Night Music’- evadere…per le vie del Musical Theatre, a cura di MusiJam. Alla voce Marco Vinicio Ferrazzi accompagnato dal pianoforte di Davide Candini.
Ore 20.30 | Proiezione del film ‘Marat/Sade’ (1966) di Peter Brook.

Nel corso della giornata interverranno: Horacio Czertok, Luigi Missiroli, Francesco Petrucci, Anna Quarzi, Adello Vanni, Paolo Zappaterra.