Brescia – Regione Lombardia mette a disposizione contributi a fondo perduto fino a 800 mila euro per sostenere i progetti di sviluppo e innovazione della filiera Smart Home, finanziando ad esempio l’introduzione di prodotti, processi/servizi nuovi o migliorativi dal punto di vista tecnologico, produttivo e organizzativo.

Ad essere interessate sono le imprese dei settori della domotica, edilizia, legno/arredo/casa, elettrodomestici, sensoristica avanzata.

Venerdì 13 gennaio alle ore 16.00 a Brescia in via Brianze ci sarà un incontro, promosso in collaborazione con CSMT – Centro Servizi Multisettoriale e Tecnologico, che sarà occasione per approfondire le modalità di presentazione delle domande di contributo e per presentare, in due sessioni separate alcuni casi pratici relativi a:

  • Settore delle costruzioni e dei materiali avanzati: soluzioni per incrementare la sicurezza, la durabilità, il design, le performance energetiche degli edifici e contemporaneamente ridurre gli impatti ambientali, costi e tempi di progettazione e costruzione, costi di manutenzione.
  • Home & Building automation: sistemi e soluzioni per la gestione, il monitoraggio, il controllo, l’automazione degli ambienti di vita e dei sistemi installati, per ottimizzarne efficienza, comfort, utilizzo, manutenzione e sicurezza.

Il programma.

Ore 16.00 – Apertura dei lavori: Riccardo Trichilo – Presidente CSMT Gestione scarl

a seguire

  • Bando Smart Living: beneficiari, attività finanziabili, spese ammesse, modalità di presentazione delle domande. Marco Tabladini – Senior Consultant GFINANCE;
  • Il ruolo di CSMT a supporto dei progetti. Alberto Bonetti – Responsabile Project Funding CSMT
  • Sessione 1 – Costruzioni e materiali avanzati di costruzione. Approfondimento tematico, con esame di casi pratici ed esempi di successo.
  • Sessione 2 –Home & Building automation per la filiera dell’Abitare, Approfondimento tematico, con esame di casi pratici ed esempi di successo.