Tempo di lettura: 1 minuto

Sono 65 le piccole e medie imprese selezionate sull’ultima call della fase 2 dello Sme Instrument chiusa lo scorso 15 giugno.

Ogni progetto, 56 in totale, riceverà fino a 2,5 milioni di euro per finanziare le attività di sviluppo prodotti, prototipi, test, scaling up, market replication, per un ammontare complessivo di 89,5 milioni di euro.

Prima per numero di progetti finanziati è la Spagna con 19 pmi, seguono l’Italia e la Germania, rispettivamente con 7 e 6 progetti finanziati. Molte delle proposte riguardano il tema dell’ICT, nonché i trasporti, e l’efficienza energetica.

Il Programma Sme Instrument si rivolge a tutte le piccole e medie imprese orientate all’internazionalizzazione e in grado di sviluppare un progetto di eccellenza nel campo dell’innovazione, a livello europeo e ad elevato impatto economico.

La prossima scadenza per l’invio dei progetti è fissata al 13 ottobre 2016.

CONDIVIDI
GFinance
GFINANCE opera da oltre 25 anni nel settore della finanza agevolata a fianco delle imprese e della pubblica amministrazione. Offre la propria consulenza per il reperimento di risorse finanziarie e di fondi pubblici, con l’attivazione e la gestione di strumenti regionali, nazionali e comunitari di finanza agevolata. Si è specializzata in ambiti che godono di particolare attenzione e rappresentatività: manifatturiero, energia e ambiente, agroalimentare, ict, smart city, welfare e salute.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *