Tempo di lettura: 3 minuti

Milano – Sofferta vittoria (11ª consecutiva) esterna per la capolista imbattuta Parking Graf Crema che supera la bestia nera Il Ponte Casa d’Aste SanGa Milano con il punteggio finale di 83 ad 87, dopo un tempo supplementare.

Per questa gara coach Diamanti schiera lo starting five composto da D’Alie, Melchiori, Nori, Conte e Pappalardo; mentre dall’altra parte coach Pinotti risponde con Toffali, Guarneri, Beretta, Penz e Madonna.

La gara parte subito con 4 triple (2 per parte) realizzate da Beretta e Madonna per le milanesi, mentre dall’altra parte le protagoniste sono Conte e D’Alie per il 6 pari dopo un paio di minuti. Da lì in poi la Parking Graf Crema nel giro di 5′ piazza un parziale di 0 a 16 che gli consente di involarsi dapprima sul 6 a 22 e poi sull’8 a 25 con la tripla di Melchiori. A questo punto le biancoblu si inceppano e le orange con Toffali e Beretta piazzano un parziale di 9 a 0 ed il 1° quarto si chiude sul punteggio di 17 a 25. Nel 2° periodo un gioco da 3 punti di Angelini riporta le locali a -5, poi altro mini allungo cremasco che con D’Alie e Melchiori, con una tripla, sfiora la doppia cifra portandosi sul 20 a 29 al 11’. A questo punto le milanesi grazie alle triple recuperano punto su punto sino al sorpasso sul 43 a 41 con una tripla di Novati che nel giro di pochi secondi si infortuna; nel finale Beretta con 5 punti consecutivi manda le squadre al riposo sul punteggio di 48 a 41.

Al rientro dagli spogliatoi la Parking Graf trascinata da D’Alie, Conte e Vente recupera lo svantaggio ed al 22’ il punteggio è in perfetta parità a quota 50. Da lì in poi si continua con leggeri vantaggi interni tra i 3 ed i 5 punti e la 3ª frazione si chiude sul punteggio di 66 a 62 con un tiro libero di Viviani. L’ultimo periodo vede Crema recuperare l’esiguo svantaggio e nel finale la tripla di D’Alie porta a +3 la Parking Graf, ma sul capovolgimento di fronte un gioco da 4 punti di Penz ed un canestro di Toffali porta le orange a +3 a 50” dalla fine; ma sul capovolgimento di fronte Melchiori con una tripla ristabilisce la parità a quota 80 con 40” ancora sul cronometro. Nei secondi finali Penz dispone del match-ball ma sbaglia e sull’ennesimo ribaltone Conte da 3 punti fa altrettanto ma il rimbalzo è preda di Nori che a tempo scaduto subisce fallo da Guarneri. Dalla lunetta la n. 4 biancoblu sbaglia i 2 tiri liberi e rimanda il verdetto al tempo supplementare.

Nell’extra time parte forte la Parking Graf che con una tripla di D’Alie e 2 tiri liberi di Nori si porta a +5, ma sul capovolgimento di fronte Beretta infila il -2 locale, poi Pappalardo sbaglia i 2 tiri liberi del +4, ma il rimbalzo è preda di Nori che subisce ancora fallo e dalla lunetta fa 2 su 2, regalando la vittoria alla squadra cremasca anche se Penz e Madonna dall’arco provano a riportare le padrone di casa a -1 ma sbagliano, così anche Melchiori che a 3” dalla fine sbaglia la tripla del possibile +7.

IL PONTE CASA D’ASTE SANGA MILANO-PARKING GRAF CREMA 83-87
PARZIALI: 17-25, 48-41, 66-62, 80-80
IL PONTE CASA D’ASTE SANGA MILANO: Toffali 25, Guarneri 1, Beretta 19, Penz 12, Madonna 9, Novati 10, Viviani 4, Laube n.e., Vacchelli n.e., Rapetti n.e., Angelini 3. All.: Pinotti.
Uscita per 5 falli: Guarneri 40’ (80-80), infortunio a Novati 20’ che non è più rientrata.
PARKING GRAF CREMA: D’Alie 23, Melchiori 18, Nori 8, Conte 18, Pappalardo 6, Occhiato n.e., Capoferri, Radaelli n.e., Caccialanza, Parmesani n.e., Rizzi, Vente 14. All.: Diamanti.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Zara di Oristano e Curreli di Assemini (CA).