Tempo di lettura: 2 minuti

Mi scrive Soleluna, femmina, 37 anni, mano destra

grafo_soleluna2

Una grafia “essenziale”, questa. Senza orpelli e senza ridondanze.
In Psicologia della Scrittura, il termine esatto è: PARCA ed è simbolica di queste caratteristiche personali:

  • fortissima capacità di rendersi conto del “nocciolo” di una questione, di una situazione, di un argomento
  • buona efficacia della memoria, sia nella classificazione, sia nella conservazione, sia nell’evocazione (un elefante, al confronto, è un dilettante) MA anche: tendenza a ricordare molto tempo dopo, con intensità emozionale, gli accadimenti dolorosi e gioiosi passati
  • particolare efficienza della consapevolezza

Il tutto in contesto di cautela e di troppa tendenza a tirarsi indietro, nei momenti di difficoltà, per sfiducia in sé e nel prossimo.
Soleluna si mette baluardi altissimi davanti…e poi si chiede perché non riesce a superarli. Scrive una frase splendida per definire l’Amore: “Ora però guardo avanti, sperando di ritrovarmi con accanto un uomo che mi potrà dare di più di un brivido d’amore, un po’ di serenità, un po’ di rispetto, un po’ di dialogo…

Ma se Soleluna afferma questo, come la mettiamo con un suo Segno Grafico che indica:

  • ipèrcritica
  • iperautocritica

indicante possibilità di autoinibizione, con conseguenti frustrazioni, tendenza alla rinunzia, senso di isolamento? (non è che, come ciliegina sulla torta…soffra anche di un po’ di claustrofobìa?)

Una contraddizione forte, che fa comprendere quanto questa personalità ragioni, rimugini, continui a ragionare…e raramente si butti nella mischia, preferendo stare defilata, piuttosto che accettare la tenzone. Questo potrebbe derivare dall’educazione ricevuta (in effetti, si riscontra più volte il Segno grafico della conflittualità con la figura femminile/adulta/materna).

Soleluna, però, ha Segni di reattività di tipo verbale, in che indica che DENTRO ha fuoco, ha vivacità che, controllata ed offerta nel modo consono, può far sì che l’eventuale partner, anziché fuggire, si accosti e capisca quale scrigno affettivo sta in questa personalità.

E doti ce ne sono e tante:

  • buone spinte altruistiche
  • capacità anche di sacrificio e di dono del sé
  • tenerezza
  • intelligenza di approfondimento
  • intelligenza emotiva

Sarebbe interessante vedere grafie e disegni infantili, per analizzare l’iter di vita, cioè per sapere se certe caratteristiche sono genetiche, o acquisite dall’habitat.

CONDIVIDI
Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *