Brescia. Un piccolo esempio di solidarietà generativa, che fa bene alle famiglie in difficoltà e, sostenendo gli acquisti a Km 0, fa ripartire l’economia locale oltre la crisi sociale e d economica travolta dal coronavirus. La Congrega della Carità Apostolica  insieme a Confagricoltura Brescia  ha attivato una raccolta fondi per aiutare le famiglie in difficoltà a causa dell’attuale emergenza sanitaria e al contempo sostenere le aziende agricole del territorio.Un duplice scopo quindi, ma come? Quanto raccolto in denaro con questa campagna sarà utilizzato per acquistare generi alimentari da piccoli produttori locali che a loro volta saranno distribuiti alle famiglie che hanno più bisogno, attraverso la rete della Congrega, delle parrocchie,  del volontariato e di altre realtà di terzo settore.

L’impegno dei due enti ha già prodotto una base di 40mila euro che tradotto nella concretezza significa latte fresco, salumi e formaggi, frutta e verdura, biscotti, pasta, olio e tanto altro. La distribuzione dei generi alimentari ha cadenza mensile ecco perché, per i mesi di maggio e giugno,  ci siamo dati l’obiettivo di raccogliere ulteriori 5mila euro.

Un’iniziativa che rispecchia la volontà di Congrega e Confagricoltura di essere al fianco di chi è stato più colpito dall’emergenza sanitaria ed economica di questi ultimi mesi, cioè alle famiglie bisognose individuate in tutta la provincia di Brescia per il tramite della rete territoriale della Congrega e delle fondazioni da essa amministrate, grazie ai gruppi di volontariato, alle parrocchie e alla San Vincenzo.

La raccolta fondi continua. La distribuzione dei generi alimentari ha cadenza mensile ecco perché, per i mesi di maggio e giugno, l’obiettivo è raccogliere ulteriori 5mila euro: l’IBAN del conto corrente bancario dedicato a questa iniziativa e intestato a Confagricoltura Brescia è IT69 L 05034 11200 000000020611.

Congrega ha inoltre lanciato una campagna online sul portale gofundme: per consultarla e aderire, clicca qui Aiutiamo le famiglie e le imprese locali 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome