Tempo di lettura: 2 minuti

Mi scrive Solidea, femmina, 28 anni, mano destra

grafo_solidea_28

Solidea mi presenta un interessante quesito: dato che scrive con due scritture diverse, non è che lei sia schizofrenica, visto che ogni grafia indica una personalità?

Ottima domanda…ma Solidea non sa che, tra le mie attività, c’è anche quella di perito del tribunale…il che significa che tratto lettere anonime, mistificazione e cosette simili. Se confronto una delle due versioni grafiche di Solidea con l’altra, la differenza non è così ampia, come la stessa scrivente crede. Abbiamo solo una variazione di altezza ed una di inclinazione. Praticamente, il significato simbolico è di “variazione tra senso dell’Io forte e senso dell’Io cauto” e di “incertezza nel dare fiducia e desiderio di amicalità e di cordialità”.

Tutto il resto (guardi pure e confronti) abbiamo identità nella forma convessa dei tagli “t” e la loro posizione, alta sull’asta; nei movimenti finali della lettera “a”, in cui quella che dovrebbe essere un’asticciola (formulata dall’alto al basso) termina con un filetto (dal basso all’alto) che supera spesso la metà dell’occhiello della lettera stessa; nelle lettere “m” ed “n” formulate ad onda, con un’asoletta alla sommità…e così via, per non parlare della particolarissima formulazione a “farfalla” della lettera “d” minuscola.

Ma questa non è una perizia per attribuire la mano di una lettera anonima, o di una sottoscrizione: è un referto di personalità.
E cosa rivela questa grafia, oltre a quello già notato?
Che la personalità di Solidea è:

  • dotata di logica e di sintesi
  • con buona memoria
  • capace di trovare soluzioni ingegnose e strategiche ai problemi quotidiani ed anche a quelli che possano arrivare inaspettati, tra capo e collo: lei ce la fa. Non si fa schiacciare dalle avversità, anche se tentenna un po’.. ma non cade e non cede
  • molto portata per apprendere, per sapere, per conoscere, dotata di quella “curiosità di base” che costituisce le fondamenta dell’intelligenza
  • con lieve contraddittorietà nei confronti delle figure femminili che la circondano
  • con tenacia esacerbata, sia nelle proprie idee, sia nelle proprie decisioni
  • coerente e perseverante (a livelli esorbitanti la media)
  • con lieve tendenza ad ossessionarsi, quasi non volesse mai e poi mai lasciare la strada intrapresa..pur avendone, a volte, un grande desiderio
  • tendenza a non riconciliarsi, in caso di sospetti o certezze di offesa
  • gelosa ad oltranza ed anche sostanzialmente timida nell’allacciamento dei rapporti…ma quando si scatena, quando finalmente si lascia andare…è un vulcano!
  • romantica, affettuosa, capace di dolcezza e di delicatezza
  • timorosa delle malattie, così come della carenza di denaro, o di sicurezza materiale: non per possessività, ma per non temere il futuro
  • estremamente “femminile” e capace di far sentire “re” l’uomo che sceglie
  • capace di vera amicalità
  • con ottimale capacità organizzativa
CONDIVIDI
Anna Grasso Rossetti
Dopo l'insegnamento mi sono dedicata alla libera professione di: psicologa, perito grafico, esperto del segno presso i Tribunali, docente di psicologia della scrittura, di comunicazione fattiva e tecniche di rilassamento, consulente in Sessuologia, psicologa dello Sport. Sono iscritta al Collegio Lombardo Periti Esperti e Consulenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *