L’alterazione delle stagioni, come inverni e autunni più miti e il generale aumento delle temperature, ha gravi ripercussioni, oltre che sull’uomo e sull’ambiente, anche sui nostri animali domestici, che ne risentono con conseguenze fisiche e modificazioni comportamentali.”

Parola di esperti veterinari che hanno partecipato alla nascita di “Pet Meteo” una piattaforma di servizio digitale creato da MSD Animal Health, per offrire consigli in modo semplice e immediato per prendersi cura del proprio animale e proteggerlo nel modo corretto.Utilizzarlo è semplicissimo: è sufficiente visitare il sito www.protectourfuturetoo.com, inserire il proprio CAP nell’apposita finestra e indicare se si intende avere consigli per cane o gatto. La piattaforma, collegandosi ad un servizio meteorologico, automaticamente localizza l’utente all’interno di una delle quattro fasce climatiche individuate: gelo/neve; freddo; da tiepido a caldo; torrido, e fornisce in un click cinque consigli da seguire per ciascuna delle tre categorie in cui la piattaforma è organizzata: “salute”, “comportamento” e “famiglia”.

Cosa fare, ad esempio, per prendersi cura del nostro amico a quattro zampe ma anche di tutta la famiglia nel caso di un clima freddo? Nella sezione “famiglia”, il Pet Meteo consiglia ai dog parent di far divertire il proprio cane anche fra le mura domestiche, organizzando, ad esempio, giochi che aiutino a mantenerlo in forma in un periodo in cui si passano molte ore dentro casa.Fra le dritte, invece, per salvaguardare la sua salute, la piattaforma avverte che, anche nelle stagioni più fredde, alcuni parassiti possono essere presenti e attivi e che la casa riscaldata è il posto ideale per la loro sopravvivenza. Nella sezione “comportamento” ricorda infine di fare attenzione ai cani anziani, che possono soffrire di osteoartrite, e consiglia di non tenerli troppo a lungo all’esterno, monitorando eventuali segnali di affaticamento. E, ancora, ricorda di aggiungere una coperta in più se il cane dorme all’esterno e di asciugarlo se ritorna bagnato per essersi rotolato nell’erba brinata dopo la passeggiata.

Alla ricerca di dritte per il tuo gatto? Anche per loro i consigli non mancano! Ecco, ad esempio, alcuni tips nel caso di gelo o neve. Un clima polare può esporre i gatti al rischio di ipotermia e il suolo compatto e ghiacciato può causare lesioni alla cute che riveste i polpastrelli. Inoltre, il sale, che molti usano per non far ghiacciare il vialetto, può infilarsi tra i polpastrelli dei gatti e irritarli. Per questo, il Pet Meteo ci ricorda che è sempre importante pulirgli bene le zampe una volta rientrati in casa.

Con il freddo, inoltre, molti gatti si rifugiano sotto le auto per ripararsi dalle intemperie: è buona abitudine, prima di salire in macchina, bussare sul cofano e dare un’occhiata vicino alle ruote per allontanare eventuali inquilini che si sono temporaneamente accomodati per ripararsi dal freddo. Infine, forse non tutti sanno che alcuni tipi di antigelo hanno un sapore dolce e irresistibile per i gatti, ma bisogna fare attenzione perché si tratta di sostanze altamente tossiche ed è quindi bene non lasciare confezioni aperte o alla portata del nostro pet.

Ma nel corso della stagione invernale non ci sono solo rischi di problematiche fisiche: stando molte ore al chiuso, i gatti possono diventare irrequieti o stressati e, in alcuni casi, lo stress può manifestarsi con perdita di appetito o con l’autoisolamento del nostro micio, che eviterà il contatto con gli altri. Occhio quindi ai campanelli d’allarme! Queste sono solo alcune delle tante piccole mosse da mettere in pratica nella vita quotidiana, ma per tutti gli altri consigli, dritte e avvertimenti.

Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.