Tempo di lettura: 2 minuti

Soncino, Cremona. Il castello e le possenti mura venete che cingono ancora il borgo di Soncino hanno difeso nei secoli l’armonia medioevale del paese cresciuto sin da tempi antichi sulle rive del fiume Oglio, ora vanta come pochi paesi di pianura una testimonianza storico-architettonica inalterata. Annoverato nei Borghi più belli d’Italia.

Dopo la forzata chiusura causa Covid, riprendono le visite guidate alla scoperta del borgo e delle sue meraviglie architettoniche, artistiche e storiche organizzate dalla coop. Il Borgo.

Ecco gli itinerari in programma:

Sulla cupola della Pieve di S.Maria Assunta. L’itinerario proposto consisterà in una breve visita alla chiesa madre di Soncino, secondo la tradizione la più antica pieve della diocesi cremonese, raccontando curiosità storiche e ammirando alcune delle affascinanti opere artistiche presenti all’interno della Pieve. Poi si salirà alla cupola per ammirare la Soncino medioevale dall’alto. Sarà inoltre visitato l’archivio parrocchiale con la presentazione di alcuni documenti inerenti la storia soncinese che saranno svelati per la prima volta.

La durata della visita è di circa 1 ora con partenza alle 15 e alle 16.30. E’ obbligatoria la prenotazione.  Il costo è di €. 5,00 a persona. Gli appuntamenti per il mese di aprile sono: Domenica 3, 10 e 24 aprile. Lunedì 18 (Pasquetta) e 25 aprile.

Notti di storia e racconti, visite guidate serali ai sotterranei della Rocca sforzesca. Riprendono le visite guidate serali ai sotterranei della Rocca sforzesca, una proposta unica nel panorama turistico locale. Sarà possibile visitare alcune strutture sotterranee della Rocca sforzesca in un suggestivo ambiente fatto di luci e ombre dove la storia compare in ogni angolo. Da intriganti episodi storici a leggende accattivanti fino ad arrivare a misteri ancora insoluti del fortilizio sforzesco: tutto questo accadrà in una magica serata che non dimenticherete presto.

La Rocca Sforzesca, simbolo del borgo e perfettamente conservata, fu costruita per volere della famiglia Sforza, signori di Milano, a partire dall’anno 1473, opera dell’architetto Bartolomeo Gadio, con funzione esclusivamente militare. La Rocca è racchiusa fra quattro torri: torre del capitano, dove si può visitare quelle che erano la cucina e la camera da letto del Capitano delle guardie, la torre cilindrica ricavata dal vecchio torrione della precedente cinta muraria, dove si troverebbe la mitica stanza del tesoro ed infine le due torri gemelle.

La durata della visita è di circa 1 ora e mezzo con inizio alle 20.45. E’ obbligatoria la prenotazione.  Il costo è di €. 10,00 a persona. Gli appuntamenti per il mese di aprile sono: Sabato 9 e 23.

Per ogni tipo di informazione potete consultare il sito internet www.valledelloglio.it tel. 0374 83675 e-mail [email protected]