Tempo di lettura: 2 minuti

Albaré di Costermano (Verona). Domenica 16 ottobre si svolgerà l’evento premio Etico “SORRISO ALLA VITA Francesco Musardo”, nello scenario della villa nobiliare veneta Torri-Giuliari.

La proposta di Annatonia e Luciano, genitori di Francesco, mancato un anno fa, è quella di trascorrere una giornata olistica e in armonia, ospiti della comunità Shalom.

locandina-premio-etico-sorriso-alla-vitaRigenerare corpo, mente e spirito in una location meravigliosa sul Lago di Garda veronese, in un contesto di accoglienza e solidarietà, con al centro la relazione umana. Lo scopo è quello di dar vita alla nascita dell’Associazione Il Giardino di Francesco, per la realizzazione di progetti di promozione sociale a favore dei bimbi e delle famiglie in difficoltà.

Condotti da Jacqueline Morineau, si percorrono i sentieri del parco in ascolto e silenzio, mentre vengono narrate poesie tratte dal libro di Annatonia Mino “Francesco mediatore di relazioni”, edito dalla prestigiosa Casa Editrice Gabrielli, che cura contenuti spirituali.

Nel pomeriggio, la conferenza dal tema “Ascolto nella nascita e accompagnare nel morire” prende lo spazio della riflessione e testimonianza di vissuto e di dibattito, sul senso della vita e della morte.

Il momento della cena è proposto con una sollecitudine alla convivialità nella condivisione della relazione tra commensali.  La premiazione etica chiude l’iniziativa.

La villa Torri-Giuliari presenta un parco all’italiana, con un’ampia gradinata che porta alla sommità del parco, rustici tipici del periodo rinascimentale e un portico classico ad archi romanici. L’ampio parco presenta una grande varietà di piante secolari. Al centro il palazzo del Sette-Ottocento, a tre piani con Stemma dei Giuliari e la chiesetta di Santa croce del 1726, con campanile adorno di orologio. Dietro il palazzo si apre il giardino all’italiana. Il parco si estende per circa 20 ettari, comprendendo un colle a cui si accede da una scala ornata di verde, di fontane e di statue, una pagoda e una torre-belvedere con merli ghibellini. Da ammirare in particolare due grandiose roverelle con circonferenza di 5 metri ed un’età presunta di 5 secoli ed un grande cedro di un secolo d’età.