Tempo di lettura: 1 minuto

Emergenza freddo, un homeless è morto lunedì scorso a Roma.  E ieri una donna ha dato alla luce una bambina a San Pietro (di loro si è fatto carico il Vaticano).

La Croce rossa avverte: in 4 anni i senza dimora sono purtroppo aumentati e in un anno l’ente ha “fornito” 163 mila prestazioni mentre in Italia 229 unità di strada forniscono “servizi itineranti”.

La prima vittima del freddo, che sta investendo questi giorni anche la Capitale, è quindi un senza fissa dimora, deceduto lunedì notte mentre dormiva in un rifugio di fortuna poco lontano dalla via Cassia.

Un evento tragico che ha subito fatto partire una spontanea gara di solidarietà anche sui social network.

E così in questi giorni le bacheche di Facebook si sono subito riempite di messaggi che invitano chiunque veda una persona dormire in strada a segnalarlo alla sala operativa sociale di Roma.

“Per i prossimi giorni si prevede ancora molto freddo. Se vedete una persona che dorme per strada a Roma è attiva la Sala Operativa Sociale (S.O.S.), il personale qualificato fornirà servizio di pernottamento, lavanderia, abiti e mensa per i pasti agli adulti senza fissa dimora – si legge nell’appello -. È importante chiamare per segnalare! Tel. 800440022. Fa freddo! Copiate e incollate tutti grazie”.

CONDIVIDI
Redattore Sociale
Il Network di Redattore sociale raggruppa diverse iniziative di informazione, documentazione e formazione sui temi sociali. A promuoverle è la Comunità di Capodarco di Fermo, dal 1966 una delle organizzazioni italiane più attive nell’intervento a favore di persone in difficoltà e oggi diffusa in varie regioni. Motore di questa rete è la redazione dell’Agenzia giornalistica quotidiana Redattore sociale, nata nel febbraio 2001 ed oggi attiva su un portale web riservato agli abbonati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *