Da sempre sono affascinato dalle avventure dell’uomo nello spazio.
Uno dei ricordi della mia infanzia è Tito Stagno che, litigando con Ruggero Orlando, annuncia l’atterraggio del LEM sulla luna.

Sono un fan di Star Trek, di Guerre Stellari e Spazio 1999 e non so cosa darei per poter vedere la Terra da lassù. Forse un po’ di coraggio. 🙂

Il lancio della spedizione 42 verso la Stazione Spaziale Internazionale con a bordo l’italiana Samantha Cristoforetti tiene accesa questa mia passione e mi spinge a cercare tutto ciò che è riconducibile a questo evento.

 

Ho scaricato l’app ISS Spotter. Con il mio smartphone posso tenere sotto controllo la posizione della Stazione in orbita intorno alla Terra. E’ come stare vicino ai 6 astronauti che vivono in quella scatoletta. L’app mi dice quando e a che ora la ISS passerà sulla mia testa. Mi sa che il prossimo passo sarà un telescopio. Potete comunque sapere la posizione della stazione, qui.

Avamposto 42 è diventato il mio quotidiano preferito.
Al diavolo la crisi, le beghe romane, la cronaca nera e i gossip idioti.
Attraverso A42 la nostra connazionale ci racconta le avventure dallo spazio e ci fornisce molte informazioni ed aneddoti sulla spedizione.

Infine SkySafari. Una volta installato, è possibile puntare il telefono verso il cielo, anche se è nuvolo ed anche se si è comodamente seduti sul divano. L’applicazione vi offre una vista del cielo a 360 gradi con tutte le informazioni su pianeti, stelle, costellazioni, nebulose, distanze e… anche la ISS.

Lo so. E’ un po’ da cagasotto.
Ma in mancanza del coraggio a spingersi fin lassù, ci si arrangia come si può.