Tempo di lettura: 2 minuti

Salsomaggiore Terme, Parma. Il mondo ogni giorno si presenta davanti ai nostri occhi come un rompicapo da risolvere, capire, spiegare. Fare divulgazione significa proprio questo: approcciarsi al mondo con curiosità e spirito di condivisione per decifrare il disegno delle cose, illuminandone un frammento dopo l’altro.

Dal 1 al 3 ottobre torna, per la sua seconda edizione, Spiegamelo! Festival della Divulgazione ed animerà Salsomaggiore Terme e il suo territorio con incontri, laboratori e workshop all’insegna della conoscenza e della diffusione culturale.

Cos’è il Tempo? Ci avete mai pensato? Un’unità di misura? Una convenzione? Il risultato di spazio fratto velocità? Il tempo è quella cosa che ti serve quando ne avete poco, che abbonda quando vi annoiate, che vola quando non ci pensate e che non passa mai quando aspettate, affamati, che l’acqua nella pentola faccia le prima bolle. In questa edizione di Spiegamelo! Si parlerà del tempo o meglio si cercherà di dare tante definizioni di tempo. Ognuna attraverso un libro, una storia, un fatto che sarà raccontato nel programma del festival.

Si parlerà di noia, di arte, di storia e preistoria, si cercherà di dare una risposta al più grosso grattacapo sul tempo che sia mai esistito: ma è nato prima l’uovo o la gallina? Si parlerà del poco tempo che resta per salvare il mondo che sembra andare alla deriva (a causa del tempo atmosferico che cambia) e poi di migrazioni, recupero degli scarti alimentari e di borghi abbandonati che nascondono storie dall’Italia del tempo che fu.

Ogni giorno dalle 9:00 del mattino eventi, laboratori, presentazioni di libri e dibattiti. La manifestazione si chiuderà domenica alle 18:00 con l’evento finale che lancerà il tema della prossima edizione.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.