Oggi, martedì 29 settembre nel mondo, si celebra l’International Day of Awareness on Food Loss and Waste, la Giornata internazionale della consapevolezza della perdita e dello spreco alimentare. Una giornata che diventerà patrimonio per l’intera umanità e che riconosce il valore economico, sociale e ambientale dei 31 anni di attività della Fondazione Banco Alimentare Onlus (FBAO).

Da 31 anni difatti il Banco Alimentare  raccoglie cibo ancora buono che viene salvato e non diventa rifiuto, ritrovando una “seconda vita” presso gli enti caritativi che lo ricevono gratuitamente per i loro assistiti.

In tale occasione Banco Alimentare aderirà all’evento virtuale, promosso dalla European Food Bank Federation (FEBA), dal titolo “Food, No Waste! Banchi alimentari europei: risposte concrete per le persone, per il pianeta!” che avrà luogo dalle 9.00 alle 20.00.

Innanzitutto ciascun visitatore potrà fare un vero e proprio tour all’interno dello stand virtuale della FBAO: sarà un’occasione per incontrare in un modo un po’ diverso la Rete Banco Alimentare, visitare un magazzino virtuale in 3D, leggere documenti, fare domande e avere risposte in tempo reale e tante altro che ancora non sveliamo.Banco alimentareInoltre nella seconda parte della mattinata (scopri il programma qui) FBAO proporrà un seminario dal titoloFood, No Waste: donazioni di cibo in Italia per le persone, per il pianeta”, esclusivamente in lingua italiana. Lo scopo sarà quello di disseminare le EU food donation guidelines  e promuovere il dialogo tra H.E. Stella Kyriakides, Commissario europea per la salute e sicurezza, autorità pubbliche, soggetti della filiera agro-alimentare e società civile rispetto alle donazioni di eccedenze alimentari.

Proprio in occasione dei tre anni dalla pubblicazione delle EU food donation guidelines, la Direzione generale per la salute e la sicurezza alimentare (DG sante) ha piacere a confrontarsi con i diversi stakeholder per ragionare insieme sia sulle criticità che sui risultati positivi ottenuti.

Questa è solo una parte di quello che accadrà nell’arco della giornata del 29 settembre. I più curiosi e appassionati potranno scoprire sulle diverse landing page dedicate che cosa è stato pensato a livello internazionale, europeo e nazionale per stimolare la coscienza di ognuno e anche… divertire!

Ridurre le perdite e gli sprechi alimentari è essenziale in un mondo in cui il numero di persone colpite dalla fame è aumentato lentamente dal 2014 e tonnellate e tonnellate di cibo commestibile vengono perse o sprecate ogni giorno. La perdita e lo spreco di cibo esercitano inoltre una pressione inutile sulla base delle risorse naturali e sull’ambiente, esaurendo la base delle risorse naturali e generando gas a effetto serra.