Tempo di lettura: 3 minuti

Lovere, Bergamo. Nella straordinaria cornice del palazzo che ospita il museo dell’Accademia Tadini, si apre la 91° stagione concertistica, da sabato 28 aprile a lunedì 28 maggio con sei appuntamenti di grande spessore. Il concerto si terrà presso il Salone dei Concerti dell’Accademia Tadini, con ingresso da via Tadini.

Ad aprire la stagione un’ospite eccezionale: Amanda Sandrelli. Chi non ricorda lo straordinario esordio nel cinema di Amanda Sandrelli, in uno dei più grandi capolavori comici del cinema italiano il film “Non ci resta che piangere!” diretto e con Roberto Benigni e Massimo Troisi?

Da allora la carriera dell’attrice, interprete di grande sensibilità e humor, ha avuto un crescendo di successi, protagonista oltre che nel cinema, nella televisione e in teatro a fianco dei più grandi attori e registi italiani come Salvadores, Bertolucci, Muccino, Wertmuller.

Sabato 28 aprile, sarà in Tadini per l’appuntamento della prestigiosa Stagione dei Concerti giunta con sempre grande successo alla 91 edizione. “Platero y Yo” , del compositore Mario Castelnuovo Tedesco nel 50enario dalla sua morte su testi di Juan Ramon Jemenez, il titolo dello spettacolo-concerto che porterà in scena a fianco di Claudio Piastra, direttore artistico delle attività musicali della Tadini da diversi anni, chitarrista internazionale con oltre 1000 concerti in tutto il mondo, 20 CD e pubblicazioni editoriali. L’incontro tra i due artisti, pur se recente, ha già riscosso notevole successo e recensioni entusiaste della critica.

L’esecuzione è una selezione di  brani tratti dai 28 che compongono l’opera omonima, scritta dall’eccelso  compositore fiorentino Mario Castelnuovo Tedesco (1895-1968), a due anni dalla morte dell’amico poeta, nel 1960. Platero y yo spicca per singolarità, concepita per voce recitante e chitarra è un vero e proprio duo dove la parola viene trattata anche sotto l’aspetto musicale, con una precisa scansione nel tempo, fino a creare un affascinante e complesso intreccio tra le parti.

Non dunque un testo con sottofondo musicale, magari d’ impronta spagnola come la nazionalità del poeta farebbe supporre, né tanto meno una mera descrizione del  testo. Invitiamo ad ascoltare l’opera con lo spirito suggerito dall’ autore del testo: “questo non è  un libro per bambini ma forse, per uomini bambini”.

 Ecco il programma:

Sabato 28 aprile ore 21.15 “Platero y Yo”  Nel 50enario dalla morte di Mario Castelnuovo Tedesco Amanda Sandrelli voce recitante-Claudio Piastra  chitarra. Mario Castelnuovo Tedesco. Platero y Yo testo di J.R. Jeménez (Premio Nobel 1956) Per narratore e chitarra op.190

Venerdì 4 maggio ore 21.15 “Danzango” Duo Gardel Gianluca Campi fisarmonica- Claudio Cozzani pianoforte. Musiche di: Piazzolla, Galliano, Khachaturian, De Falla, Bizet, Rameau

 Sabato 12 maggio ore 21.15 “Remembrance” Claudio Mansutti clarinetto-Federica Repini  pianoforte Musiche di: Schumann, Brahms, Rota, Poulenc In occasione dell’anniversario della morte del Conte Tadini.

Domenica 20 maggio ore 21.15 “Soirèe Musicale” Nel 150enario dalla morte di Gioacchino Rossini, Vincenzo Balzani pianoforte. Musiche di: Rossini, Rossini-Liszt

 Lunedì 28 maggio ore 21.15 “Brindisi  di Antonio Bazzini” Franco Mezzena violino, Sergio Patria violoncello, Elena Ballario pianoforte. Cavellas Chorus, Alessandra Minetti pianoforte, Corrado Patelli direttore. In occasione del bicentenario dalla nascita in programma vi sarà l’esecuzione del manoscritto autografo di Antonio Bazzini dal titolo “Brindisi” conservato presso l’Accademia. Musiche di: Bazzini, P.I. Čajkovskij

 

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *