Leno (Brescia) – Lo spettacolo narra la storia di una donna ebrea, di quando, bambina, scappa dall’orrore del nazismo e della guerra. Corre via, via da quegli uomini che la vogliono morta. Un viaggio di quattro anni attraverso l’Europa.

Corre dai boschi del Belgio fino a quelli della Germania, poi corre in Polonia, corre in Ucraina correndo con la paura, la sofferenza e la solitudine, sola o con l’aiuto di altre persone, la bambina riuscirà a ritrovare la via di casa in cerca dei genitori.

La donna narrante ripercorre l’esperienza vissuta lasciando spazio alle emozioni, ai pensieri, ai versi, al pianto e alle risa come se non volesse dimenticare, come se volesse tenere viva la sua memoria

Una storia di solidarietà e amore che convive con l’orrore e la distruzione di città, uomini, razze e anime.

La messa in scena si snoda attraverso il racconto in prima persona, lasciando spazio alle emozioni, ai pensieri, ai versi, al pianto e alle risa. Come in un teatrino, da un mucchio di terra, compaiono e scompaiono oggetti simbolici che narrano gli incontri, gli orrori, le amicizie, la speranza della protagonista.

Con Anna Teotti – Regia di Sergio Mascherpa

L’evento su Facebook.