Tempo di lettura: 2 minuti

Annico, Cremona.  Un cielo pieno di stelle, da esplorare, è la nottata organizzata dal gruppo FAI Giovani Cremona per la quarta edizione di “Stelle in cascina”. Sabato 8 luglio presso l’agriturismo El Ciòos Annicco, strada per Luignano.

La serata di stelle è aperta a tutti e sarà anche l’occasione per conoscere le tante iniziative organizzate dal FAI di Cremona durante tutto l’anno. Una serata intensa e affascinante con una presentazione e primo coinvolgente intervento a cura di Adrian Fartade, attore teatrale e noto blogger appassionato di astronomia. A seguire verrà lasciato spazio al pubblico per proporre domande aperte.

A partire dalle ore 22:30 circa, grazie alla strumentazione messa a disposizione dal Gruppo Astrofili Cremonesi, si potrà visionare il cielo nella splendida atmosfera dell’agriturismo che ci ospita, si potranno riconoscere alcune costellazioni e pianeti visibili in quel periodo dell’anno.

La volta celeste ha affascinato l’uomo da sempre, luogo del mito per eccellenza, sede delle divinità, gli uomini hanno interpretato i pianeti come personificazioni degli dei, le costellazioni visibili hanno preso nella fantasia forme di animali e figure familiari o dell’immaginazione. Pianeti e stelle, la “nostra luna” a far da scenografia ad una note nello spazio, una nottata indimenticabile.

Evento a contributo libero a partire da € 10 (ingresso gratuito per bambini fino a 10 anni), gratuito per chi si iscrive al FAI il giorno dell’evento. Possibilità di iscriversi al FAI in loco alla quota di benvenuto FAI Giovani di € 15 dai 18 ai 35 anni e possibilità di rinnovo alla stessa quota.

Possibilità di apericena a partire dalle ore 19:30 presso la cascina. Il costo, bevande incluse, è di € 25 (contributo evento + apericena. Sono previste riduzioni per bambini al di sotto dei 10 anni). Obbligatoria la prenotazione per l’apericena ai numeri 0374030183 3473095706 o via email a pierpaola.milanesi@gmail.com o faigiovani.cremona@fondoambiente.it

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *