Tempo di lettura: 1 minuto

Sesto Cremonese, Cremona. Il sipario della compagnia teatrale amatoriale Sentichiparla di Pugnolo, Cremona, si apre sulla piazza Donatori di sangue di Sesto Cremonese, lunedì 4 settembre alle 21,30,  per mettere in scena lo spettacolo: “Stòorie de ‘na òolta“: storie, poesie, racconti in dialetto cremonese rappresentati in forma teatrale con canzoni ed accompagnamento musicale. Con il sostegno di Cassa Padana.

Una brillante commedia che raccoglie ispirazione dalle vecchie storie, che a volte si narravano nelle stalle nelle sere d’inverno, o successe nella vita quotidiana nelle campagne cremonesi, riviste in scena teatrale da Chiara Tambani. In scena Ivano Zambelli, Morena Mazzini e Chiara Tambani.

Lo spettacolo è reduce da un successo a Cremona, ricevendo i complimenti anche dalla grande Mina.

Quindi l’invito è per una serata di bel teatro con la compagnia Sentichiparla che in 15 anni di attività teatrale ha formato un gruppo teatrale, affiatato e impeganto, per proporre spettacoli e portare gioia e allegria al pubblico.

Attualmente in repertorio della compagnia ci sono altri tre spettacoli brillanti:
“Il bello delle Donne” scritto da Chiara Tambani con la collaborazione di Morena Mazzini: ironica presa in giro di vizi e virtù del mondo maschile e femminile.
“C’eravamo tanto amati?” di Chiara Tambani: monologhi brillanti sulle donne della letteratura italiana.
“L’ultimo degli amanti focosi” di Neil Simon: spassosa commedia del famoso commediografo americano.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *