La moda, autunno inverno, della collezione “Auteurs du Monde” aspetta sino al 5 dicembre di essere prima ascoltata e poi provata e indossata, nelle botteghe  Altromercato di Cremona, Viadana e Casalmaggiore. Perché i capi unici di alta moda sono storie da indossare, ogni abito è una lettera da recapitare a chi l’acquista.equo

Le mani di coloro che hanno confezionato i modelli sono di centinaia di abili artisti, spesso donne, che abitano nei villaggi dell’Asia, dell’America Latina e dell’Africa Raccontano storie di capi e accessori realizzati nel segno dell’etica e della sostenibilità. Altromercato li ha selezionati per l’abilità artigianale e perché questi partner sono, a loro volta, impegnati nel sociale, attenti a rispettare le tradizioni, le persone e l’ambiente. Con le collezioni moda, Auteurs du Monde si impegna a tutelare e proteggere le strade della tradizione aggiungendoaccessori6 innovazione e modernità.

Ciò che distingue Auteurs du Monde è la confezione rigorosamente artigianale, di alta moda, come i tessuti, di alta qualità, realizzati esclusivamente con fibre naturali e green-oriented. Auteurs du Monde è una collezione contemporanea, creativa, pensata per chi ama uno stile semplice e ricco di charme, in chiave sostenibile. La collezione è creata da Sanita in Nepal, Trupti a Mumbai, Shoba a Mauritius, Rojina a Kathmandu, Lan in Vietnam, Anup in Nepal, Wasala in Sri Lanka.

Con Auteurs du Monde Altromercato presenta l’altro lato della moda e lo fa attraverso la visione di Marina Spadafora, che mette a disposizione la sua creatività, pulita ed elegante, oltre all’esperienza maturata in oltre 10 anni di lavoro nel segno dell’etica e della sostenibilità.craft_link_bis_n

Per questo Natale c’è anche una gradita sorpresa, infatti con una spesa minima di € 15 di articoli moda e accessori si riceve in omaggio un portamonete in feltro nepalese del valore di € 14; con una spesa minima di € 30 oltre al portamonete avrai anche una borsa in feltro del valore di € 38. Con tanti , colori e modelli disponibili. Ed anche l’omaggio non è banale, il processo della lavorazione tradizionale del feltro in Nepal è semplice ma richiede esperienza e sensibilità manuale per calibrare correttamente tutte le fasi di lavorazione.

Innanzitutto si versa dell’acqua calda su uno strato di lana avente tutte le fibre rivolte nella stessa direzione e la si strofina con del sapone. Un secondo strato di lana viene poi applicato sopra al precedente, avendo cura che le fibre siano orientate in direzione opposta e si procede nuovamente con l’acqua e il sapone. Questo processo viene ripetuto più volte a seconda dello spessore che si vuole ottenere: infine, l’impasto viene strizzato per pressione ed esposto al sole ad asciugare.

Un Natale equo e solidale è più felice per noi e per loro.