Tempo di lettura: 2 minuti

Padernello, Brescia. Nella magica atmosfera che circonda il castello di Padernello non può mancare un momento meditativo in cui sarà possibile fare un’esperienza sensoriale dell’opera d’arte in natura di Giuliano Mauri nel bosco di Padernello.

Maria Simona Provezza, psicomotricista e Counselor olistico, ci accompagnerà in un viaggio alla scoperta del Ponte San Vigilio, mercoledì 30 giugno alle ore 19, facendoci immergere nell’opera e invitandoci a stare in ascolto di noi stessi, dei suoni e degli elementi della natura.

Giuliano Mauri grande esponente del movimento “art in nature” che, per la sua capacità di entrare in relazione con la natura, è stato soprannominato “il tessitore del bosco”. La sua poetica si fonda sul dialogo profondo esistente tra l’essere umano e la natura, cercando di lasciare segni minimi, essenziali, lievi, nella prospettiva di una continuità e di un reciproco completamento tra arte e natura. La fragilità delle sue opere costringe ad una riflessione sul concetto di trasformazione perenne cui sono sottoposti gli elementi naturali, considerando la caducità un elemento costitutivo di ogni essere vivente che abita il mondo nel suo costante divenire.

Intervento sostenuto nell’ambito del progetto di valorizzazione turistico culturale Sui passi di Giuliano Mauri, realizzato con il sostegno di Regione Lombardia e del FESR (Fondo europeo di sviluppo regionale).

Ritrovo presso il Castello di Padernello. Si prega di arrivare con un leggero anticipo per ritirare i biglietti. La prenotazione è obbligatoria: i posti disponibili sono limitati.

È necessario portare con sé dell’acqua ed un materassino ginnico; è indispensabile indossare un abbigliamento comodo/sportivo e scarpe da ginnastica. È obbligatorio essere muniti di mascherina.

Per iscrizioni –> qui