Tempo di lettura: 2 minuti

Cremona. Superati anche i 2.000 visitatori, continua a stupire e creare interesse la mostra “Supereroi e non – divinità di una moderna mitologia in corso sino al 31 marzo a Santa Maria della Pietà.

Per entrare nel magico mondo del fumetto gli organizzatori del Centro Fumetto “Andrea Pazienza” propongono un nuovo appuntamento per approfondire i temi di una mostra che consente di ammirare tavole originali di grande valore, oggetti e riproduzioni, che celebrano il genere supereroistico più moderno, nelle sue innumerevoli declinazioni mediatiche e narrative: l’incontro pubblico con  Andrea Plazzi, editor, traduttore e noto anche per essere il curatore di Rat-Man, Alessandro Di Nocera, giornalista e saggista, e Andrea Fiamma, critico e collaboratore del sito Fumettologica.

L’incontro si terrà domenica 24 marzo, a Cremona, alle 16:30, presso lo spazio incontri della mostra, in Santa Maria della Pietà, Piazza Giovanni XXIII.

I relatori racconteranno come è cambiato il genere supereroistico negli ottanta e come l’influenza di capolavori come Watchmen, Il ritorno del cavaliere oscuro, Daredevil, Sandman e tanti altri hanno prima rappresentato una svolta per il fumetto americano e internazionale e poi inciso in modo profondo in ambito cinematografico, televisivo e video ludico.

Andrea Plazzi è laureato in Matematica. Si è occupato di ricostruzione di strutture biologiche da dati sperimentali e dello sviluppo di motori geometrici per sistemi di modellazione 3D. Si occupa di fumetti dal 1977. Ha organizzato mostre, collaborato con riviste e case editrici di settore, italiane ed estere.

Alessandro Di Nocera è laureato in Sociologia dell’Arte e della Letteratura, docente di Materie letterarie e Storia dell’Arte, appassionato e studioso del linguaggio dei fumetti, ha pubblicato numerosi articoli su riviste e siti specializzati, il saggio “Supereroi e superpoteri e molti altri.

Andrea Fiamma scrive di fumetti, cinema, animazione e cultura pop. I suoi scritti sono apparsi nella raccolta “#Wehaveadream” edita da Scuola Holden, nell’edizione italiana di “No, no, no” di Lewis Trondheim e nel saggio Il sistema Pixar. Nel 2015 ha vinto il Premio Treccani dedicato all’eccellenza del web italiano insistituito dall’omonima enciclopedia. Uno dei pochissimi italiani ad aver scritto per la rivista The Comics Journal diretta da Gary Groth, ha collaborato con Prismo, Rivista Studio, Link – Idee per la Tv e Fumettologica.