Tempo di lettura: 1 minuto

Il bando Smart & Start Italia è il principale incentivo del Governo dedicato alla nascita e alla crescita delle startup innovative ad alto contenuto tecnologico su tutto il territorio nazionale.

Per accedere all’agevolazione la startup deve essere costituita da non più di 60 mesi, rientrare nella definizione di impresa di micro e piccola dimensione ed essere iscritta alla sezione del Registro delle imprese delle startup innovative.

I progetti devono avere un valore compreso tra 100 mila e 1,5 milioni di euro ed essere caratterizzati da un significativo contenuto tecnologico e innovativo, oppure riguardare prodotti o soluzioni per l’economia digitale, o la valorizzazione dei risultati della ricerca.

L’opportunità è di ricevere un finanziamento a tasso zero, senza interessi e senza garanzie, a copertura del 70% dei costi di investimento e di gestione legati all’avvio del progetto, inclusi i costi del personale dipendente.

La percentuale sale all’80% se la start-up è costituita esclusivamente da donne o da giovani sotto i 35 anni, oppure se al suo interno è presente un ricercatore che rientra dall’estero. Le startup localizzate al Sud beneficiano anche di una quota a fondo perduto.

Le domande devono essere inviate a Invitalia, che effettua una valutazione in base all’ordine cronologico di arrivo.

Con il bando Smart & Start sono state finanziate ad oggi 900 startup, per un totale di 270 milioni di euro di agevolazioni concesse.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *