Tempo di lettura: 3 minuti

In attesa della 14^ edizione del Festival di Resistenza, che si svolgerà al Museo Cervi dal 7 al 23 luglio, il mese di giugno porta alcune novità: la prima edizione del TeatroCivileTour. Da sempre attento a provocare sinergie tra territori e progetti teatrali delle realtà che su di esso nascono, crescono e si muovono, il Festival quest’anno vuole consolidare una rete di soggetti vicini e sensibili ai temi del Teatro Civile.ANDREA-BRUNELLO-SLOI-1-s

Nel mese di giugno pertanto avrà inizio la diffusione e condivisione di temi, spettacoli e pubblici con alcuni Comuni dei territori di Reggio Emilia e Parma, con l’obiettivo di moltiplicare eventi ed esperienze, dando vita ad una sorta di Teatro Diffuso sul territorio, nella contaminazione reciproca di Teatro Civile e nella volontà di sostenere una circuitazione di creazioni nate dall’impegno civile e dalla memoria. I Comuni coinvolti sono cinque: Sant’Ilario d’Enza e Castelnuovo di Sotto, che ospiteranno due spettacoli nel mese di giugno, e Gattatico, Campegine, Novellara, che programmeranno invece alcuni spettacoli nella stagione autunnale/invernale.

Il programma:

Primo appuntamento è mercoledì 17 giugno alle ore 21.30 a Sant’Ilario d’Enza, Reggio Emilia, in Piazzale Curiel, presso il Municipio, con la Compagnia Arditodesìo che presenta “SLOI Machine”, con Andrea Brunello, regia di Michela Marelli. Promosso da Festival di Resistenza, Comune di Sant’Ilario d’Enza, Teatro L’Attesa. Ingresso gratuito. Lo spettacolo, vincitore del IX Festival di Resistenza – Premio Museo Cervi 2010, ripercorre la drammatica vicenda della fabbrica di Trento, una delle pochissime al mondo a produrre il piombo tetraetile, il pericoloso additivo chimico delle benzine super. In ogni litro di benzina che il mondo usava c’era un po’ della salute degli operai della S.L.O.I., salute che veniva monetizzata dai padroni con la connivenza e la sottovalutazione del rischio da parte anche delle istituzioni locali. Fino al 1978, alla catastrofe sfiorata per un soffio di un pericoloso incendio che avrebbe potuto annientare la città di Trento. Il disincanto e il candore del racconto di Andrea Brunello non tolgono spazio alla denuncia delle gravi situazioni della fabbrica di lavorazione delle sostanze organiche ed inorganiche (S.L.O.I. significa infatti Società lavorazioni organiche e inorganiche) e dei suoi operai.Vecchia_sabine_chirurgia5

Lunedì 29 giugno alle ore 21.30, a Parma, all’Arena Estiva del Teatro del Cerchio, in via Pini 16/a, nell’ambito della rassegna “Spazi d’Ozio”, si svolgerà invece un’anteprima del Festival di Resistenza con Antonella Questa in “Vecchia sarai tu!”, spettacolo vincitore del Premio Museo Cervi 2012. Promosso dal Teatro del Cerchio e Festival di Resistenza. Ingresso 5 euro, prenotazioni cell. 349/5740360. Spettacolo vincitore dell’XI Festival di Resistenza – Premio Museo Cervi 2012, “Vecchia sarai tu!” racconta di una vecchia di ottant’anni che si ritrova in ospizio contro la propria volontà. Una caduta, qualche giorno in ospedale, il figlio lontano, una nuora avida, la nipote che non ha mai tempo, quindi la soluzione migliore per tutti è la casa di riposo. Per tutti tranne che per lei. Come tornare allora a casa, davanti al suo mare, per ritrovare le amiche di sempre con cui fare per quattro chiacchiere il pomeriggio, per rivedere Carmè l’amico d’infanzia e finire la vita dove l’ha sempre vissuta? Scappare è l’unica soluzione, costi quel che costi. Le donne, la loro età e l’invecchiamento al quale non hanno ancora diritto sono i temi dello spettacolo affrontati in modo comico per esorcizzare la paura di invecchiare e ricordarsi che “vecchia”…lo sarai anche tu!Pertini

Martedì 30 giugno alle ore 21.30 a Castelnovo di Sotto, Reggio Emilia, presso il Parco Comunale della Rocca viene presentato “Gli uomini per essere liberi. Sandro Pertini, il Presidente”, ideazione e regia Gianni Furlani, voce recitante Mauro Bertozzi, musica eseguite dal vivo a cura di Emanuele Reverberi, Tiziano Bellelli, Riccardo Sgavetti, video e immagini di Gualtiero Venturelli e Lidia Scalabrini. Promosso da Festival di Resistenza e Comune di Castelnuovo di Sotto. Ingresso gratuito. Lo spettacolo, che in caso di maltempo si terrà presso la Sala della Pubblica Assistenza in via Petrarca 6, ripercorre la storia personale del socialista ligure, ricordandone gli episodi più significativi. Un racconto che parte dal 1896, anno di nascita del futuro presidente, e arriva al 24 febbraio 1990 giorno della sua morte. Le sue parole e i suoi moniti che hanno percorso quasi un secolo di storia, rivivono ancora attraverso questo spettacolo di grande valore simbolico. Sandro Pertini continuerà ad essere mentore della buona politica e gli elementi essenziali del vivere comune, insegnando ai giovani e meno giovani i loro fondamenti.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *