Tempo di lettura: 2 minuti

Ferrara. Entra nel vivo la stagione autunnale al Ferrara Off nel prossimo week end torna al teatro sulle mura di Ferrara uno degli spettacoli di maggiore successo della stagione passata che fa rivivere agli spettatori i ricordi di una vita: sabato torna A.R.E.M – Agenzia Recupero Eventi Mancanti.

Domenica invece tornano a Ferrara i documentari di Internazionale, grazie alla rete di associazioni composta da Agire Sociale, Gruppo giovani di Amnesty International Ferrara, Cgil, Cittadini del mondo, Emmaus, Ferrara Off, Ibo, Intercultura, Movimento Nonviolento, Parrocchia di Santa Francesca Romana, Pax Christi, Segnidipace, il primo film è XY Chelsea.

Il programma:

Sabato 23 novembre, ore 21 A.R.E.M. Agenzia Recupero Eventi Mancanti, compagnia Elena Vanni. A.R.E.M. è un’Agenzia di Recupero Eventi Mancanti che offre ai clienti la possibilità di rivivere i propri ricordi. Manca un’ora all’inaugurazione: quattro donne imprenditrici si allenano nel recupero dei ricordi, per essere pronte ad affrontare qualunque richiesta. Ma, saranno in grado di controllare gli effetti dell’esposizione prolungata alle emozioni altrui? Che cosa può succedere se un ricordo viene rivissuto da qualcun’altro? A.R.E.M. è un lavoro di regia e drammaturgia in tempo reale dove le attici, tramite l’improvvisazione, disegnano ogni sera una storia diversa: quella che gli spettatori vogliono rivivere. Si consiglia la prenotazione.

Domenica 24 novembre, ore 17.30, XY Chelsea, Mondovisioni – i documentari di Internazionale. Dopo aver causato la più grande fuga di segreti militari nella storia degli USA, l’ex soldato e oggi donna trans Chelsea Manning avrebbe dovuto passare il resto della vita in una prigione militare maschile. Ma nel 2017 il presidente Obama commutò la sentenza, con una mossa senza precedenti che, sull’onda del crescente nazionalismo e dell’intolleranza, divise il paese.

CONDIVIDI
Valerio Gardoni
Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Esegui l'operazione aritmetica prima di inviare *