Gardone Riviera – “Tener-a-mente ” è uno dei Festival più belli e suggestivi d’Italia che si svolge in uno scenario da favola: l’Anfiteatro del Vittoriale con una splendida vista del lago di Garda, con alcune puntate nel suo meraviglioso parco, eletto nel 2012 “Parco più bello d’Italia”. Un luogo sospeso tra arte, cultura, natura e bellezza. Dal 6 luglio al 7 agosto.

Giunto alla sesta edizione il Festival ha visto anno per anno aumentare gli spettatori in maniera esponenziale. L’anno scorso sono state registrate il triplo delle presenze rispetto alla prima edizione, con una media di 1.460 spettatori a serata, su 1.470 posti disponibili. Questo grazie anche alle esibizioni di artisti del calibro di Patti Smith, Lou Reed, James Taylor, Paolo Conte, Pat Metheny, David Byrne, Stefano Bollani, Ludovico Einaudi, Burt Bacharach, Marco Biondi e molti altri.

E non è tutto. C’è poi “Tener-a-mente Oltre”, una rassegna nella rassegna, dove alcuni spettacoli, soprattutto balletti, si svolgono nel suggestivo Laghetto delle Danze, voluto da d’Annunzio a forma di violino e restituito al pubblico nel 2013, dopo un importante intervento di risanamento idrogeologico. Si tratta dell’area più selvaggia del Parco del Vittoriale, con la sua fitta vegetazione, le palme che fan capolino tra i cipressi, i ruscelli dell’Acqua Pazza e dell’Acqua Savia che qui confluiscono in una sonora cascata, il palcoscenico-piattaforma che entra nell’acqua, sovrastato dalla prua della Nave Puglia, e il pubblico seduto tutt’attorno.

Quest’anno il cartellone è più ricco che mai. Una quindicina di eventi con artisti di fama internazionale, alcuni dei quali dei veri e propri miti. E il tutto nel solo spazio di un mese: dal 6 luglio al 7 agosto. Spettacoli per tutti i gusti quindi: dal rock, al jazz, alla melodia italiana, al teatro, al balletto. Tra gli altri segnaliamo il ritorno di Pat Metheny, qui in coppia con Ron Carter, i nostri Massimo Ranieri e Fiorella Mannoia, per finire con un monumento della musica mondiale: Joan Baez.

Il cartellone completo.

  • Mercoledì 6 luglio – Steve Vai in concerto,Passion and Warfare 25th Anniversary Tour”. Tra i più virtuosi chitarristi del nostro tempo, Steve Vai arriva al Vittoriale con la prima delle due date italiane della  sua tourneè. “Passion and Warfare“, considerato una delle più grandi registrazioni per chitarra rock di tutti i tempi, è l’album simbolo di Steve Vai che, per celebrare il 25° anniversario dell’uscita, ha deciso di intraprendere un tour mondiale davvero speciale. Anfiteatro del Vittoriale.
  • Venerdì 8 luglio – Concerto di Fiorella Mannoia. Dopo il successo travolgente del concerto del 2014, con un teatro esaurito in ogni ordine di posti, Fiorella Mannoia, tra le più raffinate interpreti della musica d’autore italiana, torna al Vittoriale con un progetto speciale dedicato a Lucio Dalla. Anfiteatro del Vittoriale.
  • Sabato 9 luglio – Alessio Boni in “Con tutte le carezze. Quest’anno sarà l’attore romano a rendere il consueto omaggio al Vate con uno spettacolo che attinge al cospicuo fondo di 228 lettere completamente inedite che raccontano l’ultimo, estremo amore di Gabriele d’Annunzio per Evelina Scapinelli Morasso, ospite al Vittoriale dal 1936 al 1938. Laghetto delle Danze.
  • Lunedì 11 luglio – Pat Metheny e Ron Carter con Gwilym Simcock. I due pilastri della scena jazz mondiale hanno condiviso il palcoscenico una sola volta, al Detroit Jazz Festival dello scorso settembre, esibendosi in un entusiasmante duo acclamato dalla critica. Il successo trionfale del debutto ha convinto i due leggendari musicisti a dar seguito al progetto, con una selezionata serie di concerti in tutto il mondo. Anfiteatro del Vittoriale.
  • Martedì 12 luglio – Steve Wilson in concerto. Per la prima volta al Vittoriale Steven Wilson, nel primo dei due concerti estivi che completano il tour di presentazione dell’album “Hand. Cannot. Erase“. Il disco ha consacrato il musicista inglese, già leader del gruppo progressive rock Porcupine Tree, nel suo ruolo di solista lirico e maturo, consegnandolo a un indiscusso successo di pubblico e critica. Anfiteatro del Vittoriale.
  • Joan-Baez-concerto
    Joan Baez – dal sito ufficiale www.anfiteatrodelvittoriale.it

    Giovedì 14 luglio – “An evening with Joan Baez“. Dopo aver calcato i palcoscenici di tutto il mondo per più di cinquant’anni, Joan Baez arriva al Vittoriale per la prima volta in quella che sembra essere esplosa come la sua seconda giovinezza, con un concerto appassionato e autentico che è anche una carrellata di brani intramontabili. Anfiteatro del Vittoriale.

  • Sabato 16 luglio – Concerto di William Fitzsimmons, una delle voci più intense del nuovo cantautorato americano.  Laghetto delle Danze.
  • Domenica 17 luglio – King of Convenience in concerto. Il loro debutto a livello mondiale avviene nel 2001 con “Quiet is the New Loud“, il disco riprende molte delle tracce già presenti in Kings of Convenience (l’album precedente, distribuito solo negli Stati uniti) con l’aggiunta di alcune nuove canzoni.  Dopo tre anni. nel 2004 esce il loro secondo disco, il celebrato “Riot on an Empty Street“, che contiene il loro singolo più famoso: “Misread“. Anfiteatro del Vittoriale.
  • Mercoledì 20 luglio – The Luminers in concerto. A quattro anni di distanza dall’uscita dell’album che li ha resi famosi in tutto il mondo, il trio newyorkese torna nel nostro Paese con il suo secondo disco Cleopatra, uscito da poche settimane, e sceglie il palcoscenico gardesano per presentare in anteprima nazionale la sua ultima fatica discografica. Anfiteatro del Vittoriale.
  • Venerdì 22 luglio – Concerto di Blonde Redhead. Uno spettacolo dei Blonde Redhaed per riproporre dal vivo, per la prima volta con un quartetto d’archi, uno degli album fondamentali della storia dell’art-rock/indie-rock degli ultimi vent’anni. Uscito nel 2004, “Misery is a butterfly” rappresenta la quintessenza della produzione artistica di questo che è considerato tra i gruppi più importanti, influenti e rispettati al mondo. Anfiteatro del Vittoriale.
  • Sabato 23 luglio – Gala di Stelle – danzano i solisti del Teatro dell’Opera di Roma . Dopo le étoile dell’Opera di Parigi e i Principals del New York City Ballet, torna al Vittoriale la grande danza firmata da Daniele Cipriani, che quest’anno mette in risalto le giovani stelle italiane della danza. Anfiteatro del Vittoriale.
  • Domenica 24 luglio – “Viaggio al termine della notte“, spettacolo teatrale con Elio Germano e Teho Teardo, liberamente tratto dal capolavoro di Céline. Laghetto delle Danze.
  • Venerdì 29 luglio – “Malia“, concerto di Massimo Ranieri. Il grande interprete napoletano intraprende una nuova avventura artistica insieme ai musicisti d’eccezione che con lui hanno vestito di jazz i grandi classici della canzone napoletana degli anni ’50 e ’60. Anfiteatro del Vittoriale.
  • Sabato 6 agosto – “Wake”, concerto Walter Beltrami e Kekko Fornarelli. Quattro mani supportate da looper, elettronica, live sampling al servizio di due instancabili storyteller musicali, in grado di guidare il pubblico in un viaggio onirico fatto di sonorità avvolgenti, ritmi trascinanti, atmosfere cinematiche e sviluppi imprevedibili. Laghetto delle Danze.
  • Domenica 7 agosto –  Concerto di Arve Henriksen e Jan Bang . A chiudere il Festival, nella suggestiva cornice del Laghetto delle Danze, ecco un duo norvegese tra i più celebrati e iconici del panorama musicale nord-europeo: Jan Bang e Arve Henriksen.
    Trombettista assurto negli ultimi dieci anni a simbolo del linguaggio post-jazz, capace di mescolare con equilibrio tutto nordico atmosfera e poesia a sperimentazione e tecnica sopraffina, Arve Henriksen è probabilmente il musicista norvegese più versatile della sua generazione, in costante esplorazione di tutte le possibilità espressive del proprio strumento. Laghetto delle Danze.

Entrando nel sito ufficiale del Festival si può acquistare on line i biglietti degli spettacoli.