Tempo di lettura: 3 minuti

Rezzato, Brescia. I disegni infantili della PInAC in 5 mostre diffuse su 5 territori lombardi. Terra! On tour è la serie di esposizioni che portano i disegni del museo fuori dal museo, proponendo al pubblico una selezione di 10 opere della mostra Terra! stampate su grande formato e fruibili gratuitamente sui territori di Valle Camonica, Valle Trompia, Valle Sabbia, Brugherio e Chiavenna.

5 differenti mostre all’aperto da guardare e ascoltare. 10 grandi riproduzioni per ogni territorio, in cui gli allestimenti sono stati adeguati alle caratteristiche dei luoghi, per interagire e dialogare con l’ambiente circostante.

Ogni disegno sarà accompagnato da un QR CODE che inquadrato con il proprio smartphone attiverà un contenuto audio, creato durante i laboratori realizzati nei vari territori. Tra maggio e giugno 2021 infatti si sono realizzati gli workshop condotti dallo staff artistico di PInAC. Durante i quali i partecipanti hanno esplorato con gli occhi e con le orecchie i disegni infantili della mostra Terra!, dando ascolto e voce al proprio mondo interiore, individuale e di gruppo. Attraverso una sperimentazione sonora hanno prodotto i contenuti audio che oggi sono parte integrante delle mostre di Terra! On Tour.

I gruppi di partecipanti sono stati individuati dai partner territoriali, con un’attenzione speciale alle categorie più fragili della società, hanno partecipato: bambini, adolescenti, anziani, disabili. Gli artisti, Stefania D’amato per Brugherio, Armida Gandini per Chiavenna, Sara Donati per la Valle Camonica, Pietro Maccioni per la Valle Sabbia e Irene Tedeschi per la Valle Trompia, si sono occupati, sia della conduzione dei percorsi di laboratorio, sia del montaggio audio, che potremo ascoltare guardando i disegni in mostra. Ogni fine settimana di luglio saranno inaugurate le 5 mostre: 3 luglio a Brugherio – 10 luglio a Chiavenna – 16 luglio in Valle Trompia – 23 luglio in Valle Sabbia – 24 luglio in Valle Camonica.

Gli allestimenti saranno fruibili per tutta l’estate e sarà possibile esplorare i disegni, facendo una passeggiata fra le vie di borghi antichi oppure tra l’erba e gli alberi di un parco urbano, ma anche pedalando lungo vie e percorsi ciclabili. Ogni allestimento è stato pensato e condiviso con i partner territoriali che hanno non solo appoggiato il progetto, ma anche partecipato attivamente alla sua realizzazione, creando così un risultato diverso e sorprendente in ogni territorio.

Per ogni mostra verrà attivato un calendario di visite guidate oppure dei punti informativi, a seconda delle caratteristiche dell’allestimento. Una brochure con tutte le informazioni utili e la mappa dettagliata delle collocazioni, sarà disponibile dal giorno dell’inaugurazione.

Terra! on tour fa parte di Guarda con me, un progetto ideato da Fondazione PInAC per rispondere alle sfide del presente mettendo al centro il punto di vista dell’infanzia e la creatività. Oltre alle mostre all’aperto e ai laboratori, il progetto include una versione digitale, Terra! online, in cui i disegni diventano interattivi e si possono non solo osservare, ma anche toccare, ingrandire, ascoltare e vedere prendere vita.

Ogni opera infatti contiene delle animazioni sonore che si attivano nel momento in cui i “visitatori” fanno click (a monitor) oppure toccano (su touch screen) alcune aree sensibili dell’immagine. Inoltre Guarda con me è anche una serie di video-racconti con testimonial d’eccezione, che ci offrono il loro personale punto di vista su alcuni disegni.

Tutti i disegni esposti sono tratti dalla mostra degli originali Terra! allestita presso la sede museale di PInAC e prorogata fino al 26 settembre. La mostra può essere visitata liberamente negli orari di apertura oppure attraverso la speciale modalità PInAC per Te. Su prenotazione si potrà effettuare una visita esclusiva e immergersi, seguendo le voci guida, in un percorso attivo di interazione con i disegni.

Terra! è anche il titolo del libro-catalogo che accompagna la mostra, in cui sono contenuti tutti i disegni e che raccoglie 12 testi inediti di 12 scienziati. Ogni testo è ispirato ad un disegno e ci apre riflessioni e domande rispetto al tema del rapporto tra l’uomo e l’ambiente, tema portante di tutte queste esposizioni. Il progetto è realizzato grazie al sostegno di Fondazione Cariplo.

Giornalista, fotoreporter, inviato, nato a Orzinuovi, Brescia, oggi vive in un cascinale in riva al fiume Oglio. Guida fluviale, istruttore e formatore di canoa, alpinista, viaggia a piedi, in bicicletta, in canoa o kayak. Ha partecipato a molte spedizioni internazionali discendendo fiumi nei cinque continenti. La fotografia è il “suo” mezzo per cogliere la misteriosa essenza della vita. Collabora con Operazione Mato Grosso, Mountain Wilderness, Emergency, AAZ Zanskar.