Tempo di lettura: 2 minuti

1Quello che sta accadendo oggi sarà probabilmente il momento più difficile della nostra vita e dell’intero pianeta. Non sappiamo ancora quando le cose torneranno in piena normalità.

Il nostro paese è una grande officina di professionisti indipendenti, che hanno perso durante il blocco di questi mesi parte dei loro guadagni e del loro lavoro e questo ha generato una drammatica incertezza economica, anche nell’affrontare le piccole spese quotidiane.

Proprio per questo, DesignCircus in collaborazione con Terre des Hommes e CharityStars Italia, fino al 29 giugno ha in corso un’ asta online.

Il 50% dell’importo raccolto dalla vendita delle opere servirà a sostenere proprio loro, i liberi professionisti indipendenti, che creano arte e design.


Un’altra parte del ricavato sarà destinata al progetto “Una spesa per i Bambini” di Terre des Hommes, che donerà tablet per lo studio e prodotti di prima necessità alle famiglie in difficoltà con bambini.

Oggi, anche noi possiamo essere parte attiva attraverso la nuova asta di DesignCircus, aiutandoli, acquistando, qualcosa dei loro bellissimi lavori.

Sarà un bel messaggio di solidarietà e di stima al lavoro di chi ci mette, tanta passione, amore e positività.

I nomi dei 25 designer delle opere in vendita:Adriana Lohmann, Alberto Ghirardello, Alessandra Savio, Andrea Chiabai, Carmelo Zocco, Cristina Meucci, Chiara Carrarini, Darya Ershad, Giovanni Dal Cin, Gaia Roma, Johnny Hermann Maluversudesign, Martina Binosi, Manuela Bucci, Mirei Monticelli, Monica Gorini, Paola Speranza, Roberta Mantelli, Roberta Boggi, Rossella Ferro, Sara Digiovanni, Sara Alavi, Stefano Epis, Slide Design, Veronica Mazzucchi.

All’emergenza sociale causata dal Covid-19 Terre des Hommes, organizzazione da 60 anni impegnata nella difesa dei diritti dell’infanzia, ha risposto col progetto “Una spesa per i bambini” per contrastare la povertà infantile e delle famiglie nelle periferie urbane di Milano.

Nata in collaborazione con gli uffici decentrati del Comune di Milano, le reti di organizzazioni non profit aderenti al progetto QuBì e volontari, l’iniziativa fornisce supporto immediato a famiglie con bambini che si trovano in situazioni di difficoltà economica grave ed educativa – certificata dal Comune di Milano – e ulteriormente danneggiate dalla pandemia.

Sono genitori soli o che hanno perso il lavoro e con esso la capacità di sostentamento dei propri figli, che sono impossibilitati a seguire la didattica on-line. Per questo, oltre a pacchetti alimentari e buoni spesa, Terre des Hommes sta distribuendo tablet al fine di garantire ai bambini la necessaria continuità educativa.