Tempo di lettura: 7 minuti

Nella 3ª giornata di ritorno del campionato di serie C Gold girone Blu continua senza intoppi la marcia al comando dell’imbattuta Mazzoleni Pizzighettone (Manini 16) che supera di misura grazie ad un tiro libero a tempo scaduto dell’ex Ndiaye la Saleri Sil Olimpia Lumezzane (Hatch 25) che viene raggiunta in classifica dalla Migal Gardonese (Omeragic 21) che a sua volta vince senza grossi problemi sul campo del fanalino di coda Puli-Sistem Gilbertina Soresina alla quale non sono bastati i 29 punti di Maghet, top scorer di giornata.

A soli 2 punti dalla coppia triumplina-valgobbina troviamo La Fonte New Best Mazzano (Dal Maso 23 punti e 10 rimbalzi) che passa sul campo dell’Impresa Tedeschi Sanse Cremona (Olivieri 23 ed 11 rimbalzi) che raggiunge la Syneto Iseo. Quest’ultima a causa del Covid-19 non ha potuto disputare il derby tra le mura amiche del nuovo palazzetto dello sport di Adro che per il momento sostituirà l’attuale PalaAntonietti, destinato ad hub vaccinale. La Begni Impianti Ospitaletto, sua rivale in campo, nel frattempo ha salutato coach Luca Pogliani che in settimana ha rassegnato le proprie dimissioni da capo allenatore. Al posto di Pogliani la società franciacortina ha messo sotto contratto sino a fine stagione l’ex Corona Platina Piadena Antonio Tritto.

A metà classifica troviamo la coppia composta da Impresa Tedeschi Sanse Cremona e dalla già citata Begni Impianti Ospitaletto che in settimana recupereranno il match della 1ª giornata di ritorno saltato a causa della pandemia e che nel frattempo sono stati raggiunti dalla Mg.K.Vis Piadena (Boffelli 26) che vince facile il delicato scontro diretto con la Bellini Virtus Gorle (Cannavale 14), la quale rimane ferma a quota 6 punti. In coda continua il momento no del fanalino di coda Puli-Sistem Gilbertina Soresina che rimane staccata di 4 punti dalla compagine bergamasca.


Soresina (CR) – Nulla da fare per il fanalino di coda Puli-Sistem Gilbertina Soresina che davanti al pubblico amico soccombe in maniera netta contro la vice capolista Migal Gardonese che si impone senza problemi con il punteggio finale di 66 a 90.

Privi degli infortunati Baldi e capitan Pala, coach Castellani ritrova dopo quasi 2 mesi di assenza Roljic e schiera lo starting five composto dai fratelli Giorgio e Marco Cremaschi, Maghet, De La Cruz ed Assui; mentre dall’altra parte coach Perucchetti risponde con Davico, Corini, Omeragic, Cucchi e Cancelli.

La gara si gioca in sostanziale equilibrio sino ai secondi finali con la Migal che chiude il 1° quarto con sole 3 lunghezze di vantaggio sul punteggio di 18 a 21. Il copione non cambia sino a metà del 2° quarto che vede la Puli-Sistem sotto di sole 8 lunghezze, poi nel finale leggero allungo dei triumplini e si va all’intervallo sul punteggio di 35 a 46. Al rientro dagli spogliatoi la Puli-Sistem prova in tutti i modi di rientrare grazie al solito Maghet che chiuderà con 29 punti, ma a causa delle ridotte rotazioni subisce l’allungo decisivo dei triumplini e a fine 3° quarto supera seppur di poco le 20 lunghezze di vantaggio chiudendo sul 53 a 74. Nell’ultima frazione la Gilbertina non si fa mai minacciosa e gli ospiti trascinati dall’Mvp Omeragic arriva a toccare un vantaggio di circa 25 lunghezze al 35′, per poi chiudere sul 66 a 90 finale.

PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA-MI.GA.L. GARDONESE 66-90
PARZIALI: 18-21, 35-46, 53-74
PULI-SISTEM GILBERTINA SORESINA: Bandera, Pala n.e., Roljic n.e., G.Cremaschi 12, Russo, M.Cremaschi 4, Avino 2, Gusperti, Maghet 29, Grassi 2, De La Cruz 13, Assui 4. All.: Castellani.
Nessuno uscito per 5 falli.
MI.GA.L. GARDONESE: Davico 11, Perez, Corno 9, Corini 3, Omeragic 21, Franzoni 6, Delilaj, Amo 6, Cucchi 16, Cancelli 10, Pedretti 8. All.: Perucchetti.
Nessuno uscito per 5 falli.
ARBITRI: Bosini di Cremona ed Akli di Milano.


Cremona – Grossa occasione sprecata dall’Impresa Tedeschi Sanse Cremona che cede il pass contro una cinica e spietata La Fonte New Best Mazzano che si impone con il punteggio finale di 62 a 71.

Per questa gara coach Vencato deve rinunciare ancora una volta a capitan Speronello e schiera lo starting five composto da Marelli, Boccasavia, Olivieri, Marchetti e Mascadri; mentre dall’altra parte coach Lovino recupera dopo quasi un mese Giovara che parte nello starting five insieme a Calò, Dal Maso, Veronesi e Ruiu.

La gara vede un inizio shock per i meningreen che si ritrovano in svantaggio per 0 a 12, poi grazie al solito Olivieri che chiuderà con una doppia doppia da 23 punti ed 11 rimbalzi la Tedeschi piazza un parziale di 15 a 2 chiudendo in vantaggio il 1° periodo sul 15 a 14. Nella 2ª frazione si continua con gli ospiti sempre avanti con vantaggi oscillanti tra i 6 e gli 8 punti; nel finale altro recupero locale e si va all’intervallo sul punteggio di 28 a 31. Al rientro dagli spogliatoi si continua in sostanziale equilibrio sino al 28′, poi i bresciani allungano seppur di poco e la 3ª frazione si chiude sul punteggio di 45 a 51. Negli ultimi 10′ i ragazzi di coach Vencato subiscono la fisicità sotto i tabelloni dell’ex Corona Piadena Dal Maso che chiuderà con una doppia doppia da 23 punti e 10 rimbalzi, il resto lo fa Calò che piazza 4 triple in 8′ e Mazzano non fa più sconti, chiudendo sul 62 a 71 finale.

IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA-LA FONTE NEW BEST MAZZANO 62-71
PARZIALI: 15-14, 28-31, 45-51
IMPRESA TEDESCHI SANSE CREMONA: Feraboli, Marelli 8, Secci n.e., Tedeschi n.e., Molo n.e., Ariazzi 4, Boccasavia 9, Olivieri 23, Marchetti 2, Ferrari, Mascadri 16, Speronello n.e. All.: Vencato.
Nessuno uscito per 5 falli.
LA FONTE NEW BEST MAZZANO: Gallanti n.e., Giovara 4, Calò 18, Fenaroli n.e., Ruiu 9, Carnevali n.e., Dal Maso 23, Veronesi 14, Lombardi, Risolo n.e., Lato n.e., Ballini 3. All.: Lovino.
Uscito per 5 falli: Ruiu.
ARBITRI: Orlandi di Broni (PV) e Lonati di Pavia.


Piadena Drizzona (CR) – Seconda vittoria consecutiva interna per una ritrovata Mg.K.Vis Piadena che dopo aver superato 7 giorni fa la neopromossa CXO Ospitaletto fa altrettanto e supera nettamente l’altra capolista Bellini Virtus Gorle umiliata con il punteggio finale di 95 a 64.

Per questa gara coach Baiardo recupera capitan Boffelli e schiera lo starting five composto da Zugno, Boffelli, Avanzini, Forte e Filahi; mentre dall’altra parte coach Minali risponde con Milesi, Gotti, Milovanovic, Montagnosi e Buffo. La gara, a senso unico, vede la formazione di coach Baiardo partire forte e allungare sin dall’inizio; il 1° quarto si chiude sul punteggio di 24 ad 8, grazie ai canestri di Filahi, Avanzini e del già citato Boffelli. Nella 2ª frazione il copione non cambia con la Mg.K.Vis sempre in controllo e dopo un fallo tecnico sanzionato a coach Baiardo al 15′, nel finale l’immarcabile e Mvp Boffelli appoggiato da Forte ritocca il massimo vantaggio e nei secondi finali sfiora il doppiaggio ai malcapitati orobici andando all’intervallo sul risultato di 49 a 26. Al rientro dagli spogliatoi parte ancora forte la Mg.K.Vis che piazza un parziale di 20 a 3 con Zugno che sigla il +40 sul 69 a 29; poi Gorle prova a rientrare ma non ci riescono ed il 3° periodo si chiude sul punteggio di 79 a 41. Nell’ultimo periodo a gara ampiamente chiusa, la Mg.K.Vis tira i remi in barca e permette ai bergamaschi con Milovanovic di recuperare seppur di poco il pesante passivo ed il match si chiude sul 95 a 64 finale.

MG.K.VIS PIADENA-BELLINI VIRTUS GORLE 95-64
PARZIALI: 24-8, 49-26, 79-41
MG.K.VIS PIADENA: Bosoni, Zugno 12, Boffelli 26, Pessina, Zacchigna 7, Cavagnini 2, Zanetti 5, Avanzini 12, Forte 13, Filahi 11, Bonaccorsi 7. All.: Baiardo.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo tecnico alla panchina 15′.
BELLINI VIRTUS GORLE: Milesi 8, Budau, Scarcella 2, Bacis 7, Gotti, Osaghae 2, Milovanovic 13, Cannavale 14, Montagnosi 11, Colombo 4, Buffo 3, Siciliano. All.: Minali.
Uscito per 5 falli: Buffo, fallo antisportivo a Cannavale 27′.
ARBITRI: Venezia di Sedriano (MI) e Di Giuseppe di Carugate (MI).


Gussago (BS) – Non conosce stop la marcia della capolista Mazzoleni Pizzighettone che si aggiudica come all’andata il match clou contro i bresciani della Saleri Sil Olimpia Lumezzane con il punteggio finale di 73 a 75, grazie ad un tiro libero dell’ex Ndiaye. La gara vede un inizio in salita per i grifoni che dopo 3’ si trovano in svantaggio per 9 a 3, poi una volta prese le misure i ragazzi di coach Giubertoni alzano l’intensità e Belloni con il supporto di Ndiaye ribalta il punteggio ed il 1° quarto si chiude sul punteggio di 16 a 20. La 2ª frazione inizia sulla falsa riga della precedente con i valgobbini che spinti dalla coppia Gandoy-Silva piazzano un parziale di 12 a 0 e volano sul 28 a 20, poi è ancora l’ex Seriana protagonista insieme a Hatch con quest’ultimo letale dall’arco a spingere i padroni di casa al massimo vantaggio della serata sul 37 a 28 al 16’, e con Manini sanzionato con un fallo tecnico. A questo punto è ancora Belloni a suonare la carica e la Mazzoleni recupera in parte lo svantaggio che gli permette di andare al riposo sul punteggio di 42 a 37.

Ad inizio ripresa la Mazzoleni ristabilisce la parità a quota 45, poi si continua punto a punto sino ai secondi finali con i grifoni che operano il sorpasso sul 54 a 55. Il copione non cambia nemmeno nell’ultimo periodo con le 2 formazioni sempre a braccetto, poi Manini a 8” dalla fine spinge la Mazzoleni a +3, ma sul capovolgimento di fronte Hatch riporta i locali a -1, costringendo coach Giubertoni al time out. Alla ripresa del gioco la Mazzoleni perde palla e l’ex Carrara ha in mano la palla della vittoria ma sbaglia; il rimbalzo difensivo è catturato da Ndiaye che subisce fallo. Dalla lunetta a tempo scaduto il n.8 ospite fa solo 1 su 2 e basta alla Mazzoleni che può mettere nel suo scrigno la dodicesima perla stagionale.

SALERI SIL OLIMPIA LUMEZZANE-MAZZOLENI PIZZIGHETTONE 73-75
PARZIALI: 16-20, 42-37, 54-55
SALERI SIL OLIMPIA LUMEZZANE: Frase n.e., Pinic n.e., Torri 3, Silva 8, Borghetti, Arici 8, Balogun 7, Pisoni 4, Gandoy 13, Carrara 5, Hatch 25. All.: Bianchi.
Nessuno uscito per 5 falli.
MAZZOLENI PIZZIGHETTONE: Foresti 13, Manini 16, Pairone 4, Bassani 12, Belloni 8, Jelic 12, Ndiaye 8, Severgnini, Tolasi, Biondi n.e, Pagetti n.e, Mainardi n.e. All.: Giubertoni.
Nessuno uscito per 5 falli, fallo tecnico a Manini 16’ (37-28).
ARBITRI: Vincenzi e Bernardelli di Curtatone (MN).